Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Primavera, pareggio casalingo contro il Frosinone: Pescara a +3

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

E’ una lotta con il Pescara, quella delle giovani aquile che puntano il primo posto della classifica per approdare direttamente in Primavera 1. Oggi la squadra allenata da Zauri ha archiviato senza problemi, nella gara delle 12.00, la sfida casalinga contro il Crotone (3-0). In questa 19esima giornata del campionato di Primavera 2 però si ferma la Lazio: finisce a reti inviolate il match del Fersini contro il Frosinone. Diventano 3 le lunghezze che separano i biancocelesti dagli abruzzesi.

LA GARA –  Torna titolare il capitano Armini, dopo un lungo stop e dopo essere entrato nella ripresa la scorsa settimana in trasferta contro il Crotone. Primi 45’ minuti a ritmi piuttosto bassi: dopo un’iniziale fase offensiva del Frosinone, la Lazio si rende pericolosa a pochi minuti dal duplice fischio. L’azione da gol più nitida è stata proprio in favore dei padroni di casa: il capitano si coordina e tira di prima intenzione, ma la sua conclusione finisce sul palo. Primo tempo di studio per le due squadre e biancocelesti sfortunati sul tiro di Armini. Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Il secondo tempo riparte con una Lazio spesso in avanti, ma poche le conclusioni da parte dei padroni di casa. Non troppe emozioni anche nella ripresa con il tecnico Bonacina pronto ad effettuare quattro cambi per tentare di modellare la squadra. Si ferma quindi in casa la Lazio, costretta ora a rincorrere il Pescara, che ha preso altri due punti di distacco.

LA CLASSIFICA – Pescara 40, Lazio 37, Ascoli 33, Lecce 30, Benevento 24, Livorno 24, Frosinone 23, Foggia 20, Perugia 14, Crotone 14, Cosenza 9.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Scudetto Milan, rubata la medaglia di Pioli: “Restituitemela, è l’unica che ho”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Episodio sgradevole durante i festeggiamenti per il diciannovesimo titolo rossonero. Il tecnico: “Me l’hanno strappata dal collo, aiutatemi a ritrovarla”.

REGGIO EMILIA – La festa per lo scudetto vinto dal Milan non è rovinata. Ma l’episodio è sgradevole. Al tecnico rossonero Stefano Pioli è stata rubata la medaglia ricevuta durante la premiazione. “Mi hanno strappato la medaglia nelle celebrazioni: se potete fare un appello vi ringrazio, è l’unica che ho”.

Il furto della medaglia di Pioli è avvenuta mentre si stavano svolgendo i festeggiamenti. I tifosi hanno cantato in continuazione il coro “Pioli is on fire”, sulle note della celebre canzone “Freed from desire”. Prima della premiazione dei rossoneri, Ibrahimovic aveva innaffiato di prosecco Pioli, poi si era acceso un sigaro. “Non mi sono mai sentito così bene – aveva detto poco prima del fattaccio Pioli – io mi conosco e so quanto è importante sentirmi apprezzato come mi sono sentito nell’ambiente Milan. E questo mi ha permesso di fare quello che ho fatto e ai miei giocatori di darmi il cuore e la testa. Siamo un squadra di fenomeni, non abbiamo mai mollato. Ci abbiamo creduto sempre e siamo stati più continui dell’Inter”. Restituite quella medaglia a Pioli, se l’è meritata. Repubblica.it 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW