Connect with us

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Rigore giusto, sventato l’incubo squalifica in vista dell’Inter

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Allo Stadio Olimpico la partita tra Lazio e Parma parte dai ritmi bassi, con la squadra biancoceleste concreta e micidiale in ogni occasione creata. Per la squadra di Simone Inzaghi aleggia lo spettro squalifica, soprattutto se la prossima avversaria è una tua diretta concorrente alla lotta Champions come l’Inter.  Cinque i diffidati tra le fila biancocelesti Lucas Leiva, Lulic, Radu, Badelj, e Luis Alberto. Ma la prima frazione di gioco scorre senza particolari richiami da parte di arbitri e Var; a dimostrazione della correttezza di tutta la gara, il solo minuto di recupero concesso da Banti e i suoi collaboratori dopo il 45′. Unica segnalazione degna di nota, la concessione del calcio di rigore in favore della Lazio: Iacoponi colpisce la palla con la mano sinistra a braccio largo, giusto assegnare il penalty. Nessuna protesta in casa Parma e Luis Alberto che può siglare dagli 11 metri la seconda rete biancoceleste della partita. Le squadre vanno negli spogliatoi con un parziale fissato sul 4-0 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO.

Si riprende con la stessa modalità con la quale si è chiuso il primo tempo. Il Parma non riesce ad effettuare tiri nello specchio: ci riuscirà al minuto 77′ con il gol di Sprocati su errore di Patric. Al minuto 52′ il primo cartellino giallo è per il Parma: ammonito Inglese per proteste. Con il punteggio fissato ancora sul 4-0, Simone Inzaghi inizia a ragionare (anche) in ottica Inter: il primo a lasciare il campo è uno dei diffidati, Lucas Leiva, che viene sostituito dall’eroe del derby Cataldi. E’ il minuto 60 e viene chiamato in causa il Var, presieduto da Pairetto per valutare una manata sulla nuca di Caicedo ai danni di Gagliolo: prima Banti lascia correre, fischiando solo fallo in attacco per il Parma. Decisione concordata poi dal video assistant referrees, che conferma in merito alla regolarità dell’intervento. Non è regolare l’intervento al 63′ di Bruno Alves su Correa, con il giocatore del Parma che viene ammonito e che si trova protagonista di un faccia a faccia col portoghese, poi chiuso con un chiarimento pacifico tra i due. Fallo in attacco in area biancoceleste, con Strakosha che dopo uno scontro di gioco con Rigoni accusa il dolore alla spalla che lo aveva messo a rischio per il derby. Finisce sul taccuino dei cattivi anche l’allenatore della squadra gialloblu, D’Aversa, allontanato per proteste.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Romagnoli e Casale, la coppia italiana che ha blindato la Lazio

Published

on

 


Sei volte di fila schierati dall’inizio e porta inviolata in 4 gare.

Grazie al lavoro di mister Sarri, la Lazio ha incassato 11 gol in 15 gare di campionato. Ma ci sono ancora margini di miglioramento. Dal 16 ottobre scorso contro l’Udinese, il tecnico ha schierato RomagnoliCasale e in campionato non li ha più cambiati; la coppia difensiva ha mantenuto la media di 2 partite su 3 senza subire reti.

Fraioli – Proietto

Con sole 6 apparizioni in coppia, l’affinità non può che migliorare: avendo d’altronde solo 24 anni uno (Casale) e 27 l’altro (Romagnoli), potrebbero formare la difesa centrale per le prossime stagioni. La Lazio non è abituata ad avere a lungo termine una coppia di italiani a proteggere la propria porta, gli ultimi a giocare con continuità erano stati Biava e Stendardo.

foto Fraioli

Come riportato dal Corriere della Sera

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW