Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

A tutto Acerbi: “Mi fido di Strakosha come se fosse un fratello, Leiva è fondamentale. Nazionale? Voglio l’Europeo”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Al termine dell’allenamento ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto Francesco Acerbi:

“Stiamo facendo bene, peccato per il pareggio di Firenze. E’ un periodo molto buono, utile la pausa per poter lavorare in vista della ripresa. Difendiamo e attacchiamo di squadra, fisicamente stiamo bene. Abbiamo qualità in attacco, ma se non corriamo tutti in Serie A fai fatica. In campo mi piace aiutare ed essere aiutato. Ringrazio sempre i miei compagni, bisogna essere umili. Mi seguono e io seguo la squadra. Dobbiamo sempre dare il nostro meglio”.

 “Con il Milan abbiamo fatto la partita, sapevamo che loro giocano in contropiede e dovevamo stare attenti. Con la Roma non c’è mai stata partita, in campo si vedeva che eravamo superiori. Leiva? Leader difensivo, fondamentale per la squadra. Fa filtro, imposta, corre. E’ decisivo, anche Badelj è forte. Siamo una delle squadre che gioca meglio, siamo bravi nel palleggio. Abbiamo anche la carta Milinkovic che di testa le prende tutte. Dobbiamo saper giocare in più modi. Strakosha? E’ giovane, è affidabile, è bravo. Mi fido di lui, non posso preoccuparmi in campo dei miei compagni, mi fido come fosse un fratello. Patric e Bastos sono ottimi giocatori, stanno facendo bene anche se alcune volte hanno meno spazio, e questo è importante. I tre in difesa? E’ giusto che anche noi diamo una mano, è utile giocare a tre sia in fase offensiva che in quella difensiva perchè siamo subiti alti in aggressione sugli attaccanti. I miei compagni? Abito vicino a Parolo, vado bene con lui ma come con tutti. radu è un boss”.

Sulla Nazionale: “Sto facendo bene, voglio andare agli Europei. Devo dare tutto, se sai di aver dato tutto stai apposto con te stesso. Sempre a testa alta, nessuno ti deve dire nulla”.

Sul derby di Milano: “Inter più forte, ha la qualità per vincere tutte le partite. Calendario? Mai guardato, penso solo all’Inter. So che è difficile, due volte a Milano e dobbiamo affrontare squadre che hanno obiettivi. Dobbiamo avere la voglia di andare in Champions e arrivare in finale di Coppa Italia. Mi sento bene a Roma, non sembra il primo anno. Ringrazio tutti per come mi hanno accolto. Il lavoro paga sempre”.

  

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Toma Basic presente alla finale di Coppa di Croazia per seguire il suo ex club

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Toma Basic era oggi presente al Poljud di Spalato, dove è andata in scena la finale di Coppa di Croazia tra il Rijeka e l’Hajduk Spalato terminata 1-3, a testimoniarlo una storia pubblicata su Instagram dal calciatore biancoceleste stesso. L’Hajduk Spalato che ha oggi conquistato la finale, è una ex squadra del centrocampista croato, nella quale egli ha militato dal 2015 al 2018, prima di trasferirsi in Francia al Bordeaux.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW