Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Luan Capanni: “Giocare con Milinkovic, Immobile e Leiva è un sogno. Ho scelto la Lazio per la sua storia ed i tifosi”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Luan Capanni, giovane promessa della Primavera della Lazio, è intervenuto a Lazio Style Radio: “Sto lavorando tanto, per me è un piacere fare così bene. Ringrazio sia Bonacina che Inzaghi, è un sogno lavorare con loro e in una società come la Lazio. Non mi aspettavo di giocare titolare con la Primavera ed essere convocato in Prima Squadra in soli 7 mesi. Ho fiducia nel mio lavoro, poi entrare all’Olimpico è stata una grande emozione. E’ un sogno aver iniziato da 5 anni a giocare e poi arrivare in Italia e giocare con Immobile, Milinkovic e Leiva. Perché la Lazio? Prima di arrivare in Italia ho parlato con mio padre e l’abbiamo scelta per la sua storia ed i suoi tifosi. Per me e la mia famiglia ha contato molto, soprattutto la città di Roma. Mio padre era più emozionato di me per la convocazione con il Parma, era fuori di testa, molto contento.”

QUESTIONE DI FAMIGLIA

“Avere qui la mia famiglia è molto importante, perché se un giorno va male in allenamento loro ci sono per consolarmi. Non sarei venuto da solo in Italia, perché il Brasile è un paese pericoloso e non mi sarei allenato al meglio pensando che loro fossero ancora in Brasile. Qui c’è anche mia sorella che si allena e studia, lei fa arti marziali. La mia famiglia è quasi tutta italiana, ho nonni di Cesena e Bari. Ora sono giovane, penserò dopo alla Nazionale, se azzurra o brasiliana. Ora penso al lavoro con la Lazio, poi se ci sarà l’opportunità sarà un sogno ed un piacere vestirla. La scelta del 71? Chiesi se potessi prenderla, perché era molto importante per la Lazio. Però l’ho scelta perché è l’anno della nascita di mio padre, che è molto importante per me. I miei mi hanno insegnato ad essere una persona giusta ed educata, penso solo al calcio e non ad altro.”

LA CITTA’, IL FLAMENGO, IL FUTURO

“Ho visitato il centro di Roma, vado a mangiare lì con la mia famiglia. Il cibo è molto buono, quando posso ci vado spesso. I tifosi mi riconoscono, mi lascia molto felice perché sono giovane e mi dà la forza di fare meglio. La tragedia del Flamenco mi ha lasciato molto triste, perché erano molto giovani ed avevano lo stesso mio sogno, in un paese difficile dove vuoi aiutare la tua famiglia. Io gioco per loro, c’erano giocatori giovani che erano miei amici. I “grandi” mi stanno aiutando molto a migliorarmi, li ringrazio per farlo ogni giorno, per me è molto importante. La Primavera? Ho la fiducia dei compagni e del Mister. Il momento non è facile, ma dobbiamo fino alla fine continuare a lavorare per arrivare alla Primavera 1.”

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio-Verona, ecco la designazione arbitrale

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Lazio-Verona sarà uno dei primi anticipi dell’ultima giornata di Serie A e si giocherà sabato sera alle 20.45. Ad arbitrare la gara sarà Colombo, coadiuvato da Palermo e Bercigli. Il quarto uomo sarà Volpi e al Var e all’Avar ci saranno rispettivamente Dionisi e Serra.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW