Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Più nervosismo e meno gol: Immobile stenta a ritrovarsi

Published

on

 


Il bomber della Lazio è in calo rispetto alle stagioni passate.

Che succede a Immobile? Perché segna meno, corre peggio, sbaglia i gol, è fuori dal gioco, è nervoso? La sconfitta di Ferrara, scivolone inatteso della Lazio dopo l’impresa di San Siro, ha molte facce ma si specchia soprattutto nel volto corrucciato del centravanti. L’immagine della Champions che si allontana, anche se rimane lì, nient’affatto irraggiungibile. Il problema di Immobile non è una partita sbagliata, ovviamente, né una rete fallita in modo piuttosto clamoroso: può capitare. La questione è più ampia: Ciro non riesce a tornare lo stesso che nella scorsa stagione è stato capace di segnare 41 gol e di vincere addirittura due classifiche dei cannonieri, in campionato e in Europa League. Il suo percorso, quest’anno, non è negativo, perché è comunque riuscito a metterla dentro 17 volte, tra coppe e campionato: qualche attaccante pagherebbe per eguagliarlo, e pazienza se quasi sicuramente questa sarà la sua peggiore stagione romana. Ma tutto ciò che fa appare tremendamente faticoso. Perché? Tre motivi. Ce n’è uno psicologico: quando un centravanti non segna con continuità, va in affanno e si fa prendere dall’ansia. Lui, in aggiunta, ha ricevuto begli schiaffi in Nazionale, e visto che tiene tantissimo alla maglia azzurra quei flop pesano nella sua testa. Quando a Ferrara si è presentato solo davanti a Viviano, ha calciato come se non fosse lucido e sereno. E in quel momento – si era al 7’ – è uscito dalla partita. La questione è anche fisica, perché quest’anno Immobile non è mai stato davvero bene e per uno che ha bisogno di brillantezza atletica – lavora moltissimo per la squadra – tutto questo incide. A sorpresa, si affaccia però anche un problema tattico. La Lazio fantasia, con Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Correa in campo assieme, lo penalizza almeno un po’, perché la palla viaggia più in orizzontale e si cerca meno la profondità, limitando le giocate che Ciro preferisce. Inzaghi, il centravanti dell’ultimo scudetto laziale, lo rincuora e lo accarezza: sa quanto possa soffrire un attaccante quando fatica a segnare. Anche se Immobile non è a secco da troppo tempo: l’ultimo suo gol è datato 10 marzo, a Firenze. Ma è vero che negli ultimi tre mesi di campionato, da gennaio in poi, ha realizzato appena tre reti, e in aggiunta ha fallito in nazionale. Domenica arriva il Sassuolo, è l’occasione per ripartire.

Corriere della Sera/Stefano Agresti

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

CdS | Centrocampo, una mezza rivoluzione. E Sarri cerca anche giovani talenti

Published

on

 


Sergej è in partenza, Luis Alberto ormai è sarrizzato, ma con lui mai dire mai. Cataldi e Vecino sono punti fermi. Ma gli altri del centrocampo? Sarri potrebbe chiedere la cessione di Basic, che non lo ha convinto e va anche risolto il rebus Marcos Antonio, non calcolato dal tecnico. In estate serviranno almeno due colpi a centrocampo se Milinkovic andrà via e Lotito è disposto ad accontentare pienamente Sarri se dovessero qualificarsi in Champions.

Il sogno è Zielinski, ma servono anche altri colpi per completare il reparto. Gagliardini, ad esempio, è acquistabile a parametro zero e vuole rilanciarsi. Oltre al centrocampista dell’Inter, però, ci sono anche tanti giovani in lista. Sarri segue due talenti dell’Empoli, Baldanzi (trequartista) e Fazzini (mezzala). La Lazio potrebbe approfittare dell’operazione Akpa Akpro, che potrebbe essere confermato dal club toscano. Inoltre bisognerà trovare un nuovo portiere che vada a sostituire Maximiano. Il portiere portoghese va rivenduto intorno alla cifra per cui è stato acquistato (10 milioni) e potrebbe essere sostituito con Caprile del Bari o Audero della Samp.

Corriere dello Sport 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW