Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

L’Angolo del Tifoso | Francesco: “Inzaghi ha dato tutto, è il momento giusto che vada via”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Anche questo lunedì torna l’appuntamento con la rubrica “L’angolo del tifoso”, in cui i veri protagonisti siete voi. Oggi è il turno di Francesco, laziale da sempre. Erano i primi anni ’80 quando da piccolo saliva le gradinate dello stadio mano nella mano con suo papà. Di momenti ne ha visti tanti, ma è in quelli brutti che ha potuto capire che la luce di quei colori non si sarebbe mai spenta.

Come e grazie a chi è nata la tua passione per la Lazio?
“La mia passione nasce tramite mio papà; della serie ‘Di padre in figlio’. Avevo solo 6 anni la prima volta allo stadio: correva l’anno 1982…”

Cosa rappresenta per te Inzaghi?
“Penso che Inzaghi sia un buon allenatore, ma che sia il momento giusto perchè vada via. Ha dato tanto per la Lazio”

Qual è stato il tuo primo giocatore preferito? Quello attuale invece?
“Come primo giocatore preferito dico Bruno Giordano. Quello attuale? Ciro Immobile”

Da quando segui la Lazio, qual è stato il momento più bello? E quale quello più brutto?
“Due momenti sentimentalmente devastanti entrambi: quello più bello è sicuramente lo Scudetto del 1999-2000, mentre come momento più brutto la sofferenza della Lazio del  -9”.

Cosa significa per te essere della Lazio?
“Essere della Lazio è semplicemente vivere un amore di piena luce”

Se ti dico derby tu mi dici…?E motiva la risposta…!
“Dici derby e subito penso al gol di Lulic al ’71: quella vittoria rappresenta senz’altro il derby. Non credo ci sia altro da aggiungere”.

Un messaggio per la Lazio e i suoi tifosi
“Nonostante tutto, sempre al fianco della Lazio”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Festa Lazio, quinto posto per 55.000

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un grande pubblico saluta i biancocelesti: campionato concluso davanti alla Roma.

Come riportato dal Corriere dello Sport, notte d’altri tempi con il popolo biancoceleste che torna a riempire l’Olimpico. Erano 55.000 i tifosi presenti per mandare un messaggio a Lotito: serve una Lazio ancora più ambiziosa nella prossima stagione.
Ieri partenza schock dei biancocelesti, il Verona segna con Simeone e Lasagna. Poi la rimonta: Cabral, Felipe e Pedro. Hongla acciuffa il pari.

Immobile è per la quarta volta re dei marcatori. Lo precede, nella storia della Serie A, solo Nordhal: nessun attaccante italiano era mai riuscito nell’impresa. Ha vinto Sarri, applaudito sotto la Curva Nord, perché bastava un pareggio per finire quinto e piazzarsi davanti alla Roma (terzo anno di fila per la società). La qualificazione in Europa League può essere la base per costruire un futuro radioso, a patto di accontentarlo sul mercato e magari ribaltando il destino attraverso la conferma di un top player come Milinkovic, forse al passo d’addio nella scia di Leiva, Strakosha, Luiz Felipe e probabilmente Acerbi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW