Connect with us

Per Lei Combattiamo

Dal Novara all’Atalanta, passando per le milanesi: il film del trionfo della Lazio

Published

on

 


Campioni”, spiegarlo in maniera più facile ed altrettanto significativa non si potrebbe. Sì, la Lazio ha messo in bacheca la settima Coppa Italia della storia e riesce a confermarsi, ancora una volta, l’unica squadra che in Italia vince insieme alla Juventus, che domina ormai da anni la Serie A Tim. Dieci le finali disputate dai biancocelesti in questa competizione e sette le vittorie, questo il ricco bottino laziale.

All’indomani della vittoria sui bergamaschi, ripercorriamo le tappe che hanno portato al trionfo:

Ottavi di finale, 12 gennaio 2019, Lazio-Novara: il percorso biancoceleste è iniziato qui. Una gara sulla carta facile, ma nel calcio, si sa, non si può dar mai nulla per scontato, soprattutto in questa competizione. La partita si è praticamente chiusa nella prima frazione di gioco: Luis Alberto, Immobile con la sua doppietta e Milinkovic hanno archiviato la pratica prima dell’intervallo. Gol della bandiera per gli avversari con Eusepi, che realizza un calcio di rigore. Risultato finale: Lazio- Novara 4-1.

Quarti di finale, 31 gennaio 2019, Inter-Lazio: un match che si preannunciava pieno di insidie e che, come da copione, ha lasciato i tifosi laziali con il fiato sospeso fino all’ultimo secondo. Forti della vittoria del Milan sul Napoli, di quella dell’Atalanta ai danni della Juventus e della goleada rifilata dalla Fiorentina alla Roma (7-1), i biancocelesti sono scesi in campo a San Siro nella gara che avrebbe poi determinato la quarta semifinalista della Tim Cup. Dopo le 0-0 dei 90 minuti, si passa ai supplementari: alla rete di Immobile risponde Icardi, dal dischetto. Dopo tanta sofferenza, la Lazio si impone ai rigori finali.

Semifinale di andata, 26 febbraio 2019, Lazio-Milan: termina 0-0 la gara dell’Olimpico. Una grande Lazio ha sicuramente raccolto meno di ciò che ha proposto in campo. Complice un po’ di sfortuna, si andrà a Milano per ottenere quello che la squadra merita. Nulla di fatto quindi a Roma e verdetto rimandato alla gara di San Siro.

Semifinale di ritorno, 24 aprile 2019, Milan-Lazio: è stata una vera e propria gara da Lazio. Il risultato finale è di 0-1 e regala alla banda di Inzaghi l’accesso alla finale. E’ Correa il re della serata. In casa biancoceleste è festa grande, per quel traguardo raggiunto per la seconda volta in tre anni.

FINALE 15 maggio 2019 Atalanta-Lazio: i nerazzurri sono senz’altro la squadra del momento. In corsa per la Champions ed in finale di Coppa Italia, risultato sicuramente al di sopra delle aspettative stagionali del club bergamasco. Una Lazio un po’ acciaccata arriva alla gara sicuramente con più pensieri degli avversari. Le paure però svaniscono al fischio di inizio: Leiva e compagni hanno subito dettato legge in campo. Gara piuttosto tirata fino all’ingresso del Sergente: Milinkovic prende il posto di Luis Alberto e porta in vantaggio i suoi. A spegnere le speranze di Gasperini ci pensa Correa con una giocata magistrale. Tutto accade nei minuti finale e la Lazio conquista la sua settima Coppa Italia. Atalanta- Lazio 0-2, sfida che ha scritto un’altra pagina della storia biancoceleste.

Una stagione altalenante, ricca di delusioni ma anche di emozioni forti, come solo il percorso biancoceleste sa essere. “Non mollare mai”, questo il coro della Nord, questo ciò che la Lazio trasmette: una squadra che nelle difficoltà risorge sempre. Giocatori, allenatore, sostenitori, società: i laziali sanno, tutti insieme, il valore di appartenere a questa squadra. Come riassumere questa annata? A Roma, vince solo la Lazio. Però sarebbe più corretto dire che, da oltre 10 anni, a portare i trofei nella capitale sono solo i biancocelesti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Verso la Juventus si lavora sulla parte tattica. Assente Zaccagni

Published

on

 


Mentre ci si avvia verso la fine del calciomercato invernale, è andato in scena a Formello nel pomeriggio il primo allenamento dalla gara di domenica contro la Fiorentina, in preparazione del match di Coppa Italia del prossimo giovedì contro la Juventus. Alla seduta non hanno preso parte Stefan Radu per l’ormai nota lesione al flessore, e Mattia Zaccagni, probabilmente per semplice gestione. Dopo una fase iniziale di torello, seguita da un lavoro di attivazione atletica e rapidità, i biancocelesti hanno lavorato dal punto di vista tattico, fase alla quale ha preso parte l’intera rosa, a differenza di quanto accaduto con la partitella a campo ridotto finale, che non h visto coinvolti i titolari del match contro la Fiorentina.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW