Connect with us

Per Lei Combattiamo

CDS| Ecco perchè non è stato dato il calcio di rigore dal Var all’Atalanta. Nicchi: “Il VAR funziona benissimo”

emanuelemontuori13@gmail.com'

Published

on

 


E’ stato un errore, e su questo non ci sono dubbi. Il tocco di mano di Bastos non visto né da Banti in campo né da Calvarese al VAR ha creato un certo stupore, tanto palese è stato il gesto. Possibile che nessuno abbia visto? In attesa che anche l’AIA faccia come l’Uefa in Champions, e che spieghi le decisioni con un «report ufficiale» (lo stesso avviene in Nba, ad esempio), la spiegazione che si può dare si può tradurre con una parola: «Superficialità». Non ci sono stati ritardi nell’arrivo delle immagini (non possono esserci ritardi, visto che nel VOR – Video Operation Room – ci sono tante immagini per quante telecamere sono disponibili, tutte in diretta, quattro sul megaschermo davanti all’arbitro VAR, mentre le altre possono essere disponibili a richiesta), non ci sono stati black-out, né (e sarebbe stato assurdo) una valutazione di «non punibilità» davanti a tanta evidenza. Semplicemente, non è stato approfondito l’episodio. Tu chiamala, se vuoi, «superficialità».

Nel primo «protocollo» che fu mandato agli arbitri all’inizio della stagione 2017-18, la prima cosa scritta era: «La velocità della review è importante ma la qualità della decisione di più». Insomma, meglio prendersi qualche secondo in più (in Champions è capitato) piuttosto che prendere la decisione sbagliata. E’ quello che il designatore Rizzoli spiega, continuamente. C’è, però, una spiegazione, per non bollare l’arbitro della Val Vomano come «superficiale» tout court: in quell’azione ci sono stati tre episodi da controllare, sul primo (quello di Bastos), dalle prime immagini sembrava che Banti avesse azzeccato la decisione giusta, comunque «supportabile». Il fatto che nessuno abbia protestato (non è una giustificazione, anzi, però è un fattore in questo puzzle) ha “alleggerito” l’accuratezza della review. Superficialità, appunto. Che però permetterà a Calvarese di essere VAR anche sabato pomeriggio in Udinese-Spal.

NICCHI – Sul tema ha parlato il presidente dell’Aia, Nicchi: «Il VAR funziona benissimo. Le parole di Gasperini che ha parlato di Var a singhiozzo? Ognuno si assume la responsabilità di ciò che dice, questo è quello che pensa lui».

 

Fonte: Corriere dello Sport 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW