Connect with us

Per Lei Combattiamo

Coppa Italia, Farris: “Abbiamo concluso al meglio un percorso esaltante”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Massimiliano Farris, vice allenatore di Inzaghi, ha parlato della finale di Coppa Italia ai microfoni di Lazio Style Channel.

“C’è grandissima gioia, abbiamo concluso al meglio un percorso in coppa a dir poco esaltante, che ci ha visti raggiungere la finale dell’Olimpico contro l’Atalanta superando prima l’Inter e poi il Milan in entrambi i casi a San Siro. Venivamo dalla sconfitta con gli orobici in campionato, che ci ha insegnato molto sia a livello tattico che di atteggiamento da adottare in campo. La gara è stata interpretata al meglio, i ragazzi hanno dato tutto ed hanno eseguito alla perfezione il piano. Marusic titolare è stata una scelta muscolare, abbiamo optato per Parolo e Luis Alberto in mezzo per avere equilibrio, fantasia ed un bel cambio: Milinkovic, infatti, è stato un sostituto importante, ha dato una grossa mano alla squadra e, non a caso, l’ha risolta. Lo spagnolo poteva accusare qualche problema con i ritmi alti, Sergej non aveva i 90 minuti nelle gambe e quindi abbiamo sfruttato al meglio l’alternanza tra i due centrocampisti. In questa partita c’era il problema dell’ammonizione per Bastos: inizialmente era stato scelto perché poteva affrontare Ilicic, che è un giocatore abile nel partire dalla destra per poi rientrare sul mancino ma il una gara fisica e tirata il cartellino giallo pendente su un difensore poteva essere pesante: basta un attimo per ricevere il secondo giallo e per questo, anche se c’è voluto coraggio e non è stato facile prendere questa decisone alla mezzora del primo tempo, è stato richiamato in panchina in favore di Radu ma alla fine è andata bene così”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Daniele Tosatti: “Forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli”

edo9923@hotmail.it'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Daniele Tosatti, figlio del celebre giornalista Giorgio Tosatti, ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio in merito alla prima giornata di campionato che vedrà contrapporsi le formazioni allenate da Sarri e Mihajlovic, aggiunge poi una nota sulla vicenda Luis Alberto, motivo primario di discussioni in queste ultime settimane di calciomercato. Di seguito le sue parole:

“C’è tanta curiosità su Lazio-Bologna, vedremo ballottaggi in difesa ma ci sarà una sana competizione per i 4 posti. L’interrogativo maggiore sarà sulla mediana di centrocampo. Vedremo chi la spunterà tra Cataldi e MarcosAntonio e tra Luis Alberto e Basic. Credo si vedrà il tridente classico con Pedro, Zaccagni e Immobile. In porta prevedo Maximiano. Il discorso della cessione di Luis Alberto viene da una sua richiesta, non da una questione tecnica, perchè è stato impegnato tanto da Sarri. Si tratta di un giocatore unico, è un fantasista, un regista tipico degli anni 90’ in un calcio tremendamente moderno e schematico. Vive lo stesso paradosso di Immobile che è il secondo bomber più prolifico d’Europa ma non ha mercato. La Lazio non ha l’obbligo di privarsene per motivi economici, ma meglio puntare su un altro giocatore tenendone un altro scontento in casa. Solo nello spogliatoio queste questioni si fanno. Ieri il Siviglia ha tesserato Isco, quindi credo sia difficile che i due giocatori convivano tatticamente. Gira sempre più la voce che Ilic arrivi a prescindere da Luis Alberto, che comunque dà un grandissimo apporto alla squadra. Io me lo terrei stretto, forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli. Mi sembra riduttivo dire che non possa convivere con Marcos Antonio. Bologna? I 90 minuti di ieri in Coppa Italia potrebbero andare un po’ a sfavore degli uomini di Mihajlovic. Non li ho visti brillanti, si sono privati di buonissimi giocatori”. 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW