Connect with us

Per Lei Combattiamo

Riforma competizioni europee, Leghe perplesse sul format: come si cambia

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Dal 2024 la Champions League si prepara al cambio d’abito, e con lei anche le altre due competizioni europee. Restano non poche perplessità da parte dei principali campionati in Europa. Ma partiamo da come saranno le nuove competizioni, con la terza coppa definita poco appetibile dalle tv nazionali; un torneo che, finanziato dalla stessa Champions League per dare rappresentatività ai club minori a livello internazionale, sarebbe lui stesso a non permettere a queste squadre di fronteggiarsi con le migliori d’Europa.

Questo è il progetto attuale delle coppe europee:

CHAMPIONS LEAGUE

– 32 partecipanti
– 4 gruppi da 8
– Le prime quattro si qualificano agli ottavi di finale e all’edizione seguente della Champions League
– La quinta si qualifica all’edizione seguente della Champions League.
– Sesta e settima giocano il playout, la vincente si qualifica all’edizione seguente della Champions League. La perdente scende alla fase a gironi dell’Europa League seguente.
-L’ottava retrocede in Europa League, partendo dai playoff.

EUROPA LEAGUE
– 32 partecipanti
– 8 gironi da 4 squadre
– La prima accede direttamente agli ottavi di finale
– Seconda e terza spareggiano, la vincente approda agli ottavi di finale
– Le quattro semifinaliste vengono promosse in Champions League (limite di una squadra per Paese)

EUROPA LEAGUE 2

– 64 partecipanti suddivisi con criteri geografici
– 16 gironi da 4 squadre ciascuno suddivisi in 4 aree: Nord, Sud, Est e Ovest.
– Ogni area farà un torneo a sé: avanzano le prime due di ogni girone, dando vita a quarti di finale, semifinali e 4 finali dalle quali usciranno le promosse in Europa League.

Tornando allo scetticismo delle singole Leghe, da registrare in prima battuta è la lettera firmata da Athletic Bilbao, Siviglia, Atletico Madrid, Villarreal, Malaga, Real Sociedad e Valencia che hanno fatto un vero e proprio ostracismo comune contro la riforma e verso il segretario generale della Liga spagnola, Michele Centenaro.anche in Premier League il clima intorno all’argomento è piuttosto teso; stiamo parlando del campionato più ricco del mondo, che permette all’ultima in classifica di guadagnare quasi 100 milioni di sterline soltanto dalla vendita dei diritti tv. Una Lega che potrebbe quindi soffrire del gioco che comporterebbe più partite internazionali e quindi meno nazionali, con l’intralcio alla stessa Premier visto nel girone di Champions League ad 8 squadre. Chiudendo con la Bundesliga, non piace il sistema di qualificazione alla più importante competizione europea a squadre per mezzo del quale il piazzamento della squadra nel campionato tedesco si vedrebbe svalutato.

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Arriva il tour de force per la Lazio

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Un mese e mezzo da vivere tutto di un fiato. Senza sosta, sino al mondiale in Qatar. Domenica la Lazio ospiterà lo Spezia, il 16 ottobre affronterà l’Udinese e il 30 la Salernitana. Il 10 ottobre Sarri e i suoi, saranno al Franchi per disputare il match con la Fiorentina e poi l’attuale capolista Atalanta il 23 al Gewiss Stadium. Come se non bastasse ci saranno gli impegni europei di mezzo come il viaggio a Graz contro lo Sturm del 6 ottobre, poi il ritorno il giovedì seguente nella Capitale dove il 27 arriverà pure il Midtjylland. Compresso anche novembre, che si aprirà con l’ultima giornata del gruppo F di Europa League a Rotterdam col Feyenoord. Dopodiché si passerà a una full immersion di Serie A con il derby, il Monza in casa e la trasferta allo Stadium con la Juventus.

 

Nella passata stagione Sarri si è lamentato spesso del poco riposo, ora ci saranno 12 partite in un mese e mezzo, una ogni 3,5 giorni. Casale  salterà minimo 3 o 4 settimane, Sarri spera nel recupero di Lazzari, oggi atteso per ulteriori esami e ancora in corsa per una chance contro lo Spezia smaltendo definitivamente la lesione al flessore destro. Anche Immobile oggi si sottoporrà a ulteriori esami, alla fine rientrato nella Capitale per la contrattura al bicipite femorale. Nel frattempo nel weekend senza prima squadra arrivano l’en plein del settore giovanile con tutte vittorie dall’U18 fino all’U14, compresi due derby. Primo successo pure per la Women con prima gioia per Louise Eriksen.

Il Messaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW