Connect with us

Per Lei Combattiamo

Messaggero | Ritiro a rischio per Strakosha: partirà in ritardo per Auronzo. Il programma delle visite

Published

on

 


ROMA Non partirà con la squadra per Auronzo di Cadore il 12 luglio. Thomas Strakosha raggiungerà i compagni in ritiro solo dopo aver risolto i problemi al tendine d’Achille. Un fastidio già accusato a fine stagione che lo aveva messo ko anche per le partite con l’Albania. Prima di allenarsi in Veneto il portiere continuerà a curarsi all’estero. L’obiettivo è evitare, come accaduto lo scorso anno, che il classe ’95 sia costretto a fermarsi durante la preparazione estiva. Effettuerà le visite di rito il 16 luglio insieme a Immobile, Acerbi, Marusic, Badelj e Durmisi, che si aggregheranno al gruppo in ritardo per gli impegni di giugno con le nazionali. Domani lo staff tecnico darà il via alla sessione delle visite mediche e dei test presso l’Isokinetic. Martedì 9 luglio toccherà a Simone Inzaghi sfilare in Paideia con Proto, Guerrieri e Adamonis, convocato per tamponare a livello numerico il forfait di Strakosha, oltre a Patric, Wallace e Luiz Felipe. Mercoledì sarà il turno dei centrocampisti: Milinkovic, Leiva, Parolo, Cataldi, Lulic e il Primavera Silva. Giovedì gli ultimi ad essere visitati dal responsabile sanitario del club Ivo Pulcini saranno Adekanye, Caicedo, Correa, Luis Alberto, Rossi e l’ex Salernitana Andrè Anderson.

Valerio Cassetta /Il Messaggero 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW