Connect with us

Per Lei Combattiamo

Bologna, un pellegrinaggio per Mihajlovic: “Siniša c’è”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Siniša val bene una messa. Soprattutto per le centinaia di tifosi rossoblù che questa mattina hanno rinunciato al riposo domenicale per salire al Santuario della Madonna di San Luca, il luogo simbolo di preghiera per tutti i bolognesi. Un pellegrinaggio per far sentire la propria vicinanza all’allenatore Siniša Mihajlović , ricoverato al Policlinico Sant’Orsola per curarsi dalla leucemia.

L’iniziativa, partita da un evento su Facebook che in poco tempo è diventato virale, è stata lanciata dal tifoso rossoblù Damiano Matteucci: «Non mi aspettavo così tanta gente – spiega -, anche se ci speravo perché Bologna risponde sempre presente. Vogliamo dire a  Siniša  che siamo con lui e con tutti quelli che soffrono». A guidare la processione, invece, don Massimo Vacchetti, vicario pastorale allo sport: «Serve l’aiuto di tutti, anche di una forza più grande – sottolinea, per poi citare il messaggio dell’arcivescovo della città, monsignor Matteo Maria Zuppi -. La preghiera è un messaggio silenzioso, ma così efficace da dare forza alle persone».

Il pellegrinaggio si è concluso con la messa in onore del tecnico e con lo striscione “Siniša c’è”, srotolato nel portico del Santuario. Fra i partecipanti anche Arianna Rapaccioni, moglie di Mihajlović, e il Bologna Club di Anzola Emilia che, negli scorsi giorni, aveva portato uno striscione simile a Castelrotto, dove il Bologna era in ritiro. «Un’idea che è piaciuta ai giocatori, che l’hanno autografato ad uno ad uno – racconta il presidente Mauro Guernelli -. Lo striscione, con il mister mentre esulta sotto la curva Andrea Costa dopo Bologna-Empoli, è diventato un simbolo e vorremmo farlo avere alla famiglia. Oggi l’abbiamo portato al pellegrinaggio, ma non ci fermiamo qui: Siniša non è solo e noi glielo dimostreremo ancora».

Proprio a San Luca era salito a maggio anche il patron Joey Saputo per celebrare il “miracolo salvezza”. In attesa che le buone notizie arrivino anche stavolta. Lo riporta GianlucaDiMarzio.com. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Verso la Juventus si lavora sulla parte tattica. Assente Zaccagni

Published

on

 


Mentre ci si avvia verso la fine del calciomercato invernale, è andato in scena a Formello nel pomeriggio il primo allenamento dalla gara di domenica contro la Fiorentina, in preparazione del match di Coppa Italia del prossimo giovedì contro la Juventus. Alla seduta non hanno preso parte Stefan Radu per l’ormai nota lesione al flessore, e Mattia Zaccagni, probabilmente per semplice gestione. Dopo una fase iniziale di torello, seguita da un lavoro di attivazione atletica e rapidità, i biancocelesti hanno lavorato dal punto di vista tattico, fase alla quale ha preso parte l’intera rosa, a differenza di quanto accaduto con la partitella a campo ridotto finale, che non h visto coinvolti i titolari del match contro la Fiorentina.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW