Connect with us

Per Lei Combattiamo

Funerali Diabolik, omaggio dei tifosi: scritta ‘Irriducibili’ sulla bara – FOTO

Published

on

 


Sono arrivati da tutta Italia per dare l’ultimo saluto a Fabrizio Piscitelli, l’ultras della Lazio ucciso con un colpo di pistola il 7 agosto scorso nel parco degli Acquedotti a Roma. Tifosi della Lazio ma anche interisti, milanisti e veronesi della Hellas insieme nel piazzale ai piedi del santuario del Divino Amore, dove è appena iniziata la cerimonia funebre.

Al suo arrivo, in un blindatissimo santuario, il feretro di Diabolik è stato accolto da un lungo applauso. “Da veri laziali battiamo le mani” è stato il coro intonato davanti al carro funebre. Alcuni tifosi hanno fatto il saluto romano. Davanti alla bara una grande bandiera nera, con la scritta rossa Diablo e il disegno degli occhi del personaggio dei fumetti. La stessa immagine è raffigurata sulle magliette che indossano la gran parte dei tifosi venuti per dare l’ultimo saluto al leader degli ‘Irriducibili’. Tra i presenti c’è anche Cristiano Sandri, il fratello di Gabriele ucciso con un colpo di pistola l’11 novembre 2007 a seguito di scontri tra tifoserie sull’autostrada A1 Milano-Napoli.

Una bara nera e lucidissima con ai lati la scritta grande ‘Irriducibili’, naturalmente bianca e celeste, e davanti gli occhi del personaggio dei fumetti dal quale Piscitelli aveva “preso” il nome di battaglia è stato l’omaggio della sua curva, la curva nord biancoceleste.

Sono solo cento gli ammessi alla cerimonia , concessione strappata dopo il divieto di celebrare le esequie di Diabolik in forma solenne e pubblica. Molti di più quelli che parteciperanno da fuori e tenuti sotto stretto controllo da un dispiegamento ingente di forze dell’ordine e agenti della Polizia Locale a limitare gli spazi di accesso.

Sono infatti oltre 300 gli uomini in campo, tra poliziotti, carabinieri e finanzieri, previsti dal dispositivo di sicurezza del questore di Roma Carmine Esposito per i funerali, l’ultras della Lazio. L’area del Santuario del Divino Amore è stata tutta transennata ed è presidiata dalle forze dell’ordine. Servizi di vigilanza erano in atto anche nei pressi dell’Istituto di Medicina Legale di Tor Vergata e nella zona del Cimitero Flaminio. In campo per la viabilità anche numerose pattuglie degli agenti della polizia di Roma capitale. Nel piazzale, gli ‘Irriducibili’, come da richiesta della famiglia di Piscitelli, hanno sistemato un banchetto per la raccolta fondi in favore della Lega italiana fibrosi cistica Lazio.

Una volta chiusa la camera ardente al policlinico di Tor Vergata, il feretro di Piscitelli è stato caricato sul carro funebre alla volta del santuario. Intorno al carro i familiari, alcuni amici e una delegazione degli ‘Irriducibili’ che hanno vissuto in forma privata il loro dolore prima del tributo collettivo al capo ultras, in forma composta come hanno chiesto i familiari.

La scritta ‘Diablo’ è invece su uno striscione appeso a due passi dalla panchina dove è stato freddato con un colpo di pistola alla testa. Qui, in questo angolo di via Lemonia, dove il parco degli Acquedotti continua ad essere frequentato da runner e bambini, i tifosi e gli amici del leader degli Irriducibili hanno ricreato una sorta di curva. Tra le corone degli amici anche quella della tifoseria gemellata del West Ham e di Casapound Italia. Questa la nota riportata da Adnkronos.com.

https://www.instagram.com/p/B1bb-don4hz/

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CdS| La Lazio ha vinto, in nome di Tommaso Maestrelli

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


La Lazio ha vinto, confermando il suo terzo posto in classifica a pari punti (17) con il Milan, una vittoria dedicata ad un simbolo che ha fatto la storia del club biancoceleste, Tommaso Maestrelli, al quale ieri è stata intitolata la Curva Sud (per le partite in casa della Lazio). Non manca l’emozione del figlio Massimo (premiato con una targa da Lotito sotto la Sud), presente allo stadio per celebrare il padre. Venerdì in Campidoglio si concluderanno i festeggiamenti per il centenario della nascita di Maestrelli. Forse non è un caso neanche il primo gol di Romagnoli, arrivato proprio in questo giorno tanto speciale, da laziale a laziale, la corsa sotto la Nord è stato un gesto liberatorio, un momento atteso, come se non avesse mai aspettato altro.

 

Immobile ha sbagliato il rigore nei primi minuti del match, i tifosi lo hanno incitato come se avesse segnato, questa è l’aria che si respira all’Olimpico. Terza vittoria consecutiva in campionato per la squadra di Sarri, è la prima volta con il Comandante il panchina. Fu Pioli l’ultimo allenatore a vincere tre partite consecutive senza subire gol, era il 2015. Milinkovic ha dato spettacolo, una bellezza per gli occhi di chi da fuori guarda. Il tutto condito da una doppietta. Provedel in questo inizio di campionato ha superato ogni aspettativa, ieri molto attento negli anticipi e nelle uscite, semplicità e concretezza, ecco gli aggettivi per descrivere il nuovo portiere della Lazio. Menzione speciale guadagnata da Mattia Zaccagni, in un momento di forma importante, il 20 biancoceleste corre tanto, aiuta la squadra, sforna assist e fa gol. Per concludere la giornata, Lotito ha poi organizzato un brindisi post partita per festeggiare la sua elezione a senatore con tutta la Lazio. Nel mentre Sarri si è goduto lo spettacolo dalla tribuna, per squalifica. Martusciello ha fatto un lavoro eccellente.

Corriere dello Sport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW