Connect with us

Extra Lazio

MotoGP Silverstone, incidente Dovizioso: terrore per il pilota, la sua Ducati ha preso fuoco | VIDEO

Published

on

 


Weekend sfortunato per la Ducati e in particolare per Andrea Dovizioso, rimasto coinvolto in un incidente subito dopo la partenza con Quartararo. Il pilota francese ha perso il controllo della sua moto durante la piega in curva 1, schizzando in maniera involontaria sulla traiettoria del pilota italiano della Ducati che a quel punto non è riuscito a evitare l’impatto con la Yamaha. Uno strike che poteva avere conseguenze molto gravi: la moto di Dovizioso infatti è schizzata in aria e ha preso fuoco, mentre Andrea ha violentemente battuto la schiena a terra, riportando dei problemi soprattutto all’anca. Un colpo che lo ha costretto a uscire dalla pista in barella, per poi rialzarsi sulle sue gambe e dirigersi verso la clinica mobile del circuito di Silverstone. Soltanto una botta al fondoschiena per Quartararo, curato con del ghiaccio e che ha subito chiesto notizie sulle condizioni del collega, ben consapevole di aver rischiato grosso in un momento delicatissmo della gara come la partenza.

Dovizioso portato in ospedale a Coventry per accertamenti all’anca

Oltre al colpo alla schiena e all’anca, il pilota numero 4 della Ducati ha preoccupato tutti dopo che, a seguito dell’uscita dalla pista, ha avuto alcuni istanti in cui ha perso la memoria. Una condizione temporanea da cui ha subito recuperato, anche grazie all’ausilio dell’intervento dei medici della clinica mobile. Superato il senso di confusione durante il primo soccorso – non aveva capito neanche la ragione per la quale si fosse ritrovato a terra all’inizio – ha gradualmente recuperato lucidità. I segni neurologici sono stati da subito positivi, così come ad esempio la reattività della vista. Dato il persistere del dolore all’anca però, è stato richiesto l’intervento dell’elicottero per trasportare il pilota italiano a Coventry e verificare le sue condizioni, scongiurando così complicazioni e preoccupazione per qualcosa di più grave. Assieme a lui Simone Battistella – che ha casa a Londra e seguirà la degenza del pilota – mentre Dovizioso rimarrà in osservazione dopo la tac in ospedale almeno per un giorno. Il rientro in Italia è stato posticipato a lunedì.

Le parole di Tardozzi: “Andrea sta bene, per 20 minuti non ricordava nulla”

A parlare al termine della gara è il dirigente della Ducati, preoccupato per le condizioni del suo pilota e dispiaciuto per una lotta al mondiale che diventa sempre più complicata. Adesso Marquez ha 78 punti di vantaggio su Dovizioso: “È stato un grosso colpo, per circa 20 minuti non si ricordava bene. Adesso sta meglio, ma dopo un incidente del genere è necessario fare degli accertamenti. L’anca è dolorante, ma sembrava non ci fosse niente di rotto. Una verifica che va fatta, soprattutto dopo i 20 minuti di black out in cui non ricordava nulla”.

GUARDA IL VIDEO

A fine gara sono arrivate anche le parole di Quartararo, il pilota che ha involontariamente innescato la carambola che ha portato all’incidente di Dovizioso: “È stata una prima curva difficile da affrontare: Rins ha fatto un’ottima partenza, è stato molto aggressivo. Appena c’era da piegare però io ho perso il grip, la moto è saltata e Dovizioso l’ha colpita. L’importante però è che tutti e due stiamo bene e spero che anche per lui sia tutto a posto”. Un rimpianto per il pilota della Yamaha che era andato molto forte in tutto il weekend: “Siamo stati sempre davanti in questi giorni a Silverstone, di solito facciamo bene con il giro secco e meno con il passo. Nel warm up avevamo girato molto forte, peccato”. skysport.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Extra Lazio

‘Er gol de Turone era bono’, arriva il docufilm alla Festa del cinema di Roma

Published

on

 


Arriva alla Festa del cinema di Roma il documentario ‘Er gol de Turone era bono‘ di Francesco Micciché e Lorenzo Rossi Espagnet sulla rete annullata al giocatore della Roma il 10 maggio del 1981 per un presunto fuorigioco contro la Juventus. La scelta di prendere il film di Micciché è stata un’idea dalla dalla direttrice dell’evento Malanga, che racconta: “Una cosa incredibile che appassiona ancora gli sportivi romani. Come potevo non prenderlo per il mio festival? Sarà un evento sicuramente di grande attrattiva e, ovviamente, lo faremo passare di domenica“.

Come riportato da AGI

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW