Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Burioni: “Al derby nessun eccesso, solo goliardia: rispetto per i romanisti, anche se tifano la seconda squadra di Roma”

Published

on

 


Nella Capitale è considerata la partita delle partite, sia dalla sponda biancoceleste che quella giallorossa. I tifosi di entrambe le squadre aspettano questo momento tutto l’anno e mai come in questa stagione il derby tra Lazio e Roma non si è fatto attendere ed è stato sorteggiato alla seconda giornata di campionato. In esclusiva ai microfoni di Laziopress.it ha parlato il Dott. Roberto Burioni, virologo e grande tifoso biancoceleste: “Sono tesissimo” esordisce con un sorriso. “Siamo partiti nel modo migliore ed i tifosi appassionati come me che hanno la mia età, si ricorderanno un altro campionato che è cominciato con un 3-0. Non dico quale però (sorride, ndr). Io sono uno scienziato, parliamo di numeri ed io li guardo, li vedo e li valuto”.

Un pensiero su Sampdoria-Lazio?

“E’ stata una bellissima partita, sembra che i nostri giocatori siano in perfetta forma. Siamo fortunati che alcuni siano ancora con noi, anche se in molti pensavano non potesse accadere”. 

Lazio-Roma è sempre uno scontro emozionante, cosa si aspetta?

“Prepariamoci perché, purtroppo o per fortuna, i valori sportivi contano poco, in quanto è una partita a sé. Speriamo soprattutto che non ci sia nessun motivo di dispiacersi per eventuali eccessi e che tutto rimanga nella bellissima rivalità con i romanisti, che deve esserci ma che deve rimanere nella goliardia, nell’amicizia. Anche loro sono appassionati del nostro stesso sport, ma purtroppo hanno la sfortuna di tifare una squadra che è la seconda della Capitale, ma dobbiamo comunque rispettarli. Per la partita sono teso, l’aspetto con la preoccupazione di sempre: non sarò allo Stadio Olimpico, quindi lo vivrò con ancora più tensione”.

Lei è famoso per le sue battaglie in campo medico: Milinković può essere un “vaccino” contro questa Roma?

“Sergej dopo un anno in cui non è stato al massimo, è tornato in forma. Più che un vaccino spero sia un antibiotico: non lo vedo come un mezzo di protezione, ma di attacco contro la Roma. I giallorossi hanno dimostrato di non avere, contro il Genoa, una difesa tra le più ordinate ed efficienti. Spero non lo diventi proprio al derby…”.

Immobile ha esordito con una doppietta, ha superato i 100 gol in Serie A: può tornare quello di due anni fa?

“E’ un giocatore dalle grandissime potenzialità, ci si può contare per raggiungere qualsiasi traguardo”.

Il calciomercato della Lazio è stato soddisfacente?

“Il prolungamento del mercato estivo fino alla seconda giornata di campionato non mi piace. Io ho grande fiducia in Inzaghi e Tare, sono sicuro che abbiano scelto il meglio: basta guardare Manuel Lazzari come ha giocato, è in grandissima forma”.  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW