Connect with us

Per Lei Combattiamo

D’Alessandro (Vocegiallorossa.it): “Immobile e Correa i pericoli. Lazio più collaudata della Roma”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

A poche ore dal derby, la redazione di Laziopress.it ha contattato in esclusiva Luca d’Alessandro, vice direttore di Vocegiallorossa.it.

Cambio d’allenatore, di direttore tecnico e di giocatori importanti. Il pubblico romanista come ha preso questa rivoluzione?

“La vera rivoluzione, mettendomi nei panni del tifoso romanista, è più il primo anno senza Totti e De Rossi. Più di uno, contro il Genoa, si è presentato all’Olimpico con la maglia del Boca Juniors numero 16. Il cambio di allenatore e di DS è un qualcosa che in questi anni di societa USA è avvenuto in più di un’occasione”. 

Dopo tanti anni di Champions, quest’anno si riparte dall’Europa League. Quale è l’obiettivo dei giallorossi?

“L’obiettivo primario è quello di ritornare a incassare gli introiti provenienti dalla Champions League. In questo senso è il vero derby stagionale, al netto della gara di domani”. 

La Lazio di quest’anno è molto simile a quella dell’anno scorso salvo aver migliorato le ali con l’arrivo del collaudato Lazzari e l’esordiente Jony e per Tare il mercato biancoceleste è chiuso. La Roma deve ancora sistemare qualche reparto?

“È arrivato Smalling per sistemare la difesa orfana di Manolas, che abbiamo visto soffrire contro il Genoa. Al momento manca, anche se resta il reparto migliore, un attaccante di sinistra e un vice Dzeko”. 

 Dopo l’ottima prova contro il Real Madrid, Pau Lopez non è riuscito a confermarsi contro il Genoa.

“Gara sfortunata per Pau Lopez. Il Genoa ogni volta che si è affacciato dalle sue parti, ha punito i giallorossi. Sul gol di Pinamonti poteva farci poco. È stato sfortunato sul rigore di Criscito, sfiorato, poteva fare meglio sul terzo gol, con la palla che gli è passata sotto le gambe”.

Quali sono i giocatori biancocelesti più temibili per Fonseca?

“Immobile per il suo attaccare la profondità. L’esempio è il terzo gol contro la Sampdoria, una giocata (quella del lancio lungo del centrocampista a scavalcare la difesa). L’altro è Correa, per la velocità e la percussione palla al piede”. 

In Europa League si può dire Roma fortunata?

“È stato un sorteggio costruito in queste stagioni europee della Roma. L’arrivare due stagioni fa in semifinale di Champions League ha fatto sì da evitare brutte sorprese. Fermo restando che la fase a gironi di Europa League è un turno agevole da superare”. 

Derby alla seconda, meglio o peggio per Roma e Lazio?

“Vista la prima giornata meglio per la Lazio, peggio per la Roma. Proprio perché come avete detto nella domanda precedente la Lazio è la stessa della scorsa stagione con qualche rinforzo, mentre la Roma è, come dice Petrachi: nell’anno zero. In ottica corsa Champions la squadra di Inzaghi può giocarsi la partita puntando a un possibile +5 dopo due giornate, se dovesse perdere sarebbe soltanto 1 punto sotto con 36 giornate da giocare”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, Evacuo: “Cancellieri giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarri esalta gli esterni, è un buon innesto”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex calciatore biancoceleste Felice Evacuo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per parlare di Lazio. Più nello specifico, l’ex attaccante, si è soffermato sul nuovo arrivato Matteo Cancellieri, sul prossimo campionato di Serie A e su due singoli biancocelesti, Francesco Acerbi e Ciro Immobile. Queste le sue parole: “Cancellieri è un giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarà un banco importante di prova per lui. È un giovane di prospettiva, potrà affrontare al meglio questo salto della sua carriera.

Sarà importanti avere molte alternative in una stagione come la prossima, Sarri poi è un allenatore che esalta gli esterni e quindi Cancellieri è un buon innesto.

Acerbi ha dimostrato di essere un buon difensore, se la Lazio decidesse di trattenerlo non sbaglierebbe. I biancocelesti avranno tutte le carte in regole per giocarsela con le altre concorrenti, poi la Serie A è un campionato particolare.

Immobile è un calciatore che si mantiene sempre in ottima forma, fin quando sarà così farà la differenza nella Lazio”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW