Connect with us

Per Lei Combattiamo

Inzaghi: “Contento per la maturità, prendo la prestazione ma resto amareggiato. Dopo la sosta ci attende un tour de force”

Published

on

 


Al termine del derby della Capitale, concluso 1-1 grazie ai gol di Kolarov su rigore e Luis Alberto, ha parlato ai microfoni di Sky Sport Simone Inzaghi, allenatore della Lazio: “Vedendo la gara c’è amarezza, perché abbiamo fatto più tiri e preso 4 pali. L’occasione di Lazzari e Correa sono state clamorose, il rammarico c’è perché bisogna vincere partite come il derby. Abbiamo tenuto molto bene il campo, fatto un ottimo calcio. Se fosse entrato il tiro di Leiva all’inizio sarebbe cambiata la partita, dopo il rigore la Roma si è abbassata e con le ripartenze ci ha dato fastidio. A parte il tiro di Leiva gli altri pali sono state occasioni sbagliate. Lazzari poco coinvolto? Non siamo stati nel primo tempo a fare cose che avevamo preparato, come i cambi di gioco. Loro rientravano di più sulle fasce, quindi ci sono stati più spazi al centro, ma dovevamo essere più bravi a coinvolgerlo. Abbiamo tirato spesso dal limite quando lui aveva uno sfogo sulla destra, ora abbiamo tempo per prepararci in questo periodo di pausa perché abbiamo solo 4 punti e dobbiamo lavorare ancora”.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore biancoceleste ai microfoni di Lazio Style Channel: “Sono amareggiato ma mi prendo la prestazione. Peccato non aver concretizzato ed essere andati in svantaggio sul calcio di rigore. Contento per la maturità, peccato perchè avremmo meritato più punti ma prendiamo le certezze che mi hanno dato in queste due partite. Abbiamo preso tantissimo caldo e tantissima afa, ma siamo stati bravi a gestire il tutto insieme ad una squadra offensiva come la Roma. L’augurio è che possiamo ripercorrere quanto visto in queste due partite, ma sappiamo che il campionato è fatto di squadre molto competitive. Fallo di mano? Gli uomini vanno affrontati fuori area, e per questo serve più attenzione vista anche la nuova regola che c’è e che va rispettata: serve più furbizia. Di rientro dalla pausa ci attende un tour de force, ma questo antipasto di campionato dimostra quanto di buono fatto in ritiro e dobbiamo pensare a continuare su questa strada”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Meloni, la sorella Arianna: “Io e Giorgia non siamo della Lazio, ma in famiglia…”

Published

on

 


Intervenuta ai microfoni de Il Messaggero, la sorella di Giorgia Meloni Arianna, ha parlato della vita privata della neo premier svelando un aneddoto riguardante la fede della famiglia.

Queste le sue parole:

“Sfatiamo subito un falso mito. Io e Giorgia non siamo laziali. Abbiamo sempre tifato Roma. A casa solo mamma è biancoceleste. Ora lo sono anche le mie figlie perché mio marito, Francesco Lollobrigida, è lazialissimo”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW