Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio-Acqua Filette, la presentazione del nuovo sponsor

Published

on

 


Abbandonare l’uso della plastica monouso e diventare la prima società di calcio in Italia nell’impegno per la difesa della salute e nella lotta contro l’inquinamento. La S.S. Lazio sposa il progetto di Filette Prime Water, oligominerale tra le più pure al mondo (con un contenuto di nitrati prossimo allo zero e totalmente priva di arsenico), imbottigliata e distribuita dal 1894, ma già nota ai Romani, che la dedicarono a Venere, nel 400 a.C. In mattinata presso l’Hotel Eden il presidente Claudio Lotito insieme dal Dott. Pietro Ricci, CEO della Filette Prime Water, hanno presentato l’iniziativa in concomitanza del derby di questa sera.

SODDISFAZIONE

«Siamo la prima azienda in Italia a diventare plastic free. Abbiamo abbandonato la plastica e abbiamo lavorato alacremente per realizzare bottiglie di vetro e alluminio – le parole di Pietro Ricci -. Quando abbiamo dato il via a questo progetto c’è stato un incontro con la dottoressa Nastri, lei ha subito sottoposto la nostra iniziativa al presidente Lotito. La società ha dimostrato di voler essere la prima squadra a portare in campo un materiale eco sostenibile e nel giro di due mesi abbiamo realizzato questo progetto. La Lazio è la prima squadra che lancia questo messaggio così forte, in un momento in cui stiamo attenzionando questo problema. E lo fa accanto a Filette, che è l’acqua più pura d’Italia, l’unica a non avere arsenico. Un attestato tangibile del fatto che il presidente tiene alla salute dei proprio giocatori. Non si tratta solo di u bel contenitore, non solo è eco-sostenibile, ma ha anche la più alta qualità. La sorgente si trova a mille metri d’altezza, una location immersa nella natura più profonda. Siamo stati abbastanza bravi a farci conoscere in tutto il mondo: la metà del nostro fatturato infatti è dovuto all’export. Il primo Paese in esportazione è il Giappone, oltre a Russia e Australia. Vogliamo partecipare a questa missione, realizzeremo da gennaio un’iniziativa per la difesa degli oceani. La Lazio oltre a essere la mia squadra del cuore, ha dimostrato di essere una società impegnata in molte iniziative volte al sociale e di attenzione etica. Il nostro accordo è di tipo triennale, ma è ancora un libro bianco sul quale inziare a scrivere una splendida storia».

Dello stesso avviso anche il presidente Claudio Lotito: «Quando sono stato informato di questa iniziativa l’ho sposata subito. Al di là del risultato, nel calcio contanto moltissimo azione e comunicazione su determinati problemi che riguardano la collettività, in questo caso salute e ambiente. ‘Mens sana in corpore sano’, è un modo di pensare che deve essere alla base delle iniziative sportive. Senza entrare in dinamiche istituzionali, è risaputo che la plastica può avere dei risvolti non positivi». Il numero uno della Lazio sottolinea: «L’idea di un contenitore che preservasse le qualità dell’acqua, proprio come succedeva con le borracce di alluminio nell’antichità (allume, ndr.), e che è in grado di tutelarne la temperatura, è alla base di questo progetto, che abbiamo intrapreso per dare una tutela certa ai nostri atleti. Tutelare l’ambiente e evitare la dispersione della plastica, è un percorso con una doppia valenza. Noi laziali abbiamo nella nostra storia la tutela degli interessi della collettività, siamo un ente morale. Non è solo pubblicità, ma una cosa sostanziale: tutela dell’ambiente e della salute. Oltre a essere bella dal punto di vista estetico, è anche facilmente riutilizzabile». Infine, Lotito ricorda: «Ognuno di noi dovrebbe fare qualcosa per tutelare il nostro ambiente, viviamo solo nel nostro recinto e alla lunga ne pagheremo le conseguenze. Partiamo dalle cose quotidiane, questo è un contributo fattivo, dando responsabilità a ognuno di noi. Noi abbiamo tracciato un solco, speriamo che questo seme che abbiamo lanciato possa crescere e che anche gli altri possano beneficiarne e trarne ispirazione. È un segnale di grande qualità e sensibilità verso i temi veramente importanti».

Alla conferenza di presentazione erano presenti anche Arturo Diaconale, portavoce del presidente Lotito, e Anna Maria Nastri, responsabile eventi della Lazio, che svela: «Ad inizio mese ci siamo incontrati per l’iniziativa legata al settore giovanile sul dopo carriera, e ne seguiranno molte altre. Oggi però vogliamo porre l’attenzione sugli aspetti legati alla salute e alla tutela dell’ambiente». Lo riporta Il Messaggero.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Lotito ha promesso a Sarri che lo sosterrà sempre di più, per fare “qualcosa di grande”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Il volto di Tommaso Maestrelli ora gigantenteggia dentro la curva sud che da ieri, nelle sfide casalinghe della Lazio, prende ufficialmente il nome dell’indimenticato tecnico dello scudetto 1973/74, che avrebbe compiuto 100 anni venerdì prossimo, il 7 ottobre. Mentre Alan Donati, figlio di Aldo, cantava l’inno con «su c’è er maestro che ce sta a guardà», Lotito ha consegnato alla famiglia una targa al monumento, che verrà celebrato dal club nei prossimi giorni, e poi venerdì in Campidoglio. Emozionato, il figlio Massimo, sventola la bandiera di Maestrelli: «Questo ricordo me lo fa sentire vivo». Ciò che colpisce è la crescita di consapevolezza della squadra, che ha recepito ciò che Sarri vuole sul campo. Sontuosità tecniche di un Milinkovic-Savic tremendamente migliorato dopo 15 mesi di cura-Sarri, a quelle di Felipe Anderson che quando trova fiducia fin dal primo pallone poi non si ferma più, fino a Zaccagni che sta imparando finalmente i tempi dei movimenti a venire incontro e a scappare via, mentre Luis Alberto è andato forse più a sprazzi degli altri, ma tre o quattro tocchi nitidi li ha offerti. La Lazio attaccava bene e segnava anche lo scorso anno, ma difendeva male. Questa invece è già la seconda difesa del campionato con soli 5 gol incassati, non ne prendeva così pochi da 21 anni, coi difensori centrali che erano Nesta e StamProvedel continua a convincere, il ricordo di Reina e Strakosha pare un incubo rimosso. La Lazio si gode una domenica coi fiocchi prima di mettersi a tavola, tanto offre il numero 21. Con la doppietta di ieri sale a quota 51 reti con la maglia della Lazio, è al nono posto dei bomber nella storia del club. Già 4 centri e 5 assist in sole 10 apparizioni in questa stagione per il numero 21, rimasto per l’ennesima volta a Roma nonostante le voci di mercato.

Romagnoli ha segnato il primo gol con la maglia della Lazio, tanta la gioia e l’emozione: «Mi terrò la maglia perché è la più importante che ho». Lotito ieri ha festeggiato all’Olimpico con la Lazio, dopo il successo sullo Spezia: «Ringrazio tutti, Sarri, Tare, la squadra. Con questa vittoria avete dimostrato ancora una volta l’unione della nostra famiglia. Se continuerete a giocare con questo spirito e questa compattezza, regalerete grandi soddisfazioni a me e a tutta la tifoseria», assicura il patron col microfono di fronte alla torta. Sopra la panna c’è una “S” e la scritta “Congratulazioni senatore”, Immobile (insignito oggi alle 17 al Coni del premio “Beppe Viola”) gli consegna una targa: «Al nostro condottiero, che diventa senatore della Repubblica, con onore e merito. La Tua Prima squadra». E allora Lotito replica: «Volli, volli, fortissimamente volli. Questa non è solo la mia vittoria, ma anche la vostra. Per la prima volta nella storia la Lazio ha un rappresentante nelle istituzioni, nel Parlamento, non è poca roba. Ora che sto nel Governo, possiamo cambiare ogni stortura. Questa non è più una Lazietta, è già una grande società». Prima del brindisi in sala, anche le congratulazioni negli spogliatoi a Sarri per il lavoro svolto nel suo ultimo mese di lontananza. Lotito ha promesso al tecnico che lo sosterrà sempre di più perché «abbiamo gettato le basi per fare qualcosa di grande e non finirà».

Il Messaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW