Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Immobile in Azzurro: Mancini non lo guarda con gli stessi occhi di Inzaghi

Published

on

 


Il principe biancoceleste quando diventa azzurro perde la sua bellezza. O meglio, gli occhi con cui lo vede il ct Mancini non sono gli stessi con cui lo guarda Inzaghi. Dalla Lazio alla Nazionale Ciro Immobile d’improvviso si trasforma in brutto anatroccolo. Da titolare a riserva. E così l’avventura di Ciro con l’Italia ricomincia da quella scomoda panchina. Novanta minuti a guardare i gol di Belotti e Pellegrini contro l’Armenia. Persino l’umiliazione a sette minuti dalla fine di veder entrare come ultimo cambio Lasagna. Un’altra volta. Da due anni la storia di Immobile con l’Italia non è certo tra le più belle. La porta è diventata stregata. Appena 7 centri in 36 gare con la Nazionale. Nelle ultime cinque partite di qualificazione all’Europeo 2020 è sceso in campo una sola volta, alla prima contro la Finlandia (80 minuti). Tre panchine e addirittura una mancata convocazione. A giugno contro la Grecia. E domani con la Finlandia c’è il grosso rischio che vada in scena lo stesso film malinconico: un bomber in panchina. «Con la Finlandia me lo aspetto titolare, se così non dovesse essere per Ciro sarebbe una bocciatura e credo che dovrà farsene una ragione» sottolinea Bruno Giordano. Uno che di mal di pancia in maglia azzurra ne sa qualcosa. «Immobile non ha le caratteristiche che Mancini vuole in un centravanti. Ovviamente stiamo parlando di un grande giocatore ma ha bisogno di spazio, Belotti è un attaccante d’area di rigore» il pensiero di Paolo Rossi. E di questo se n’era accorta tutta l’Italia pallonara. Mancini non ha mai fatto un mistero di volere, per la sua Nazionale, un attaccante grosso fisicamente e con determinate caratteristiche. Ciro si danna l’anima in mezzo al campo, rincorre gli avversari per aiutare la squadra. Poi però arriva stremato sotto porta. Mancio, invece, cerca il classico centravanti. Avrebbe aspettato Balottelli e probabilmente sotto sotto lo sta ancora facendo. Di fatto – per ora – ha scelto Belotti. IlMessaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A | La Juventus trionfa all’Arechi: battuta la Salernitana

Published

on

 


Termina l’ultimo incontro di questa 21esima giornata di Serie A tra Salernitana e Juventus. A trionfare è stata la squadra di Massimiliano Allegri con un netto 0-3 firmato Vlahovic (doppietta) e Kostic. Con il successo odierno i bianconeri si portano a quota 26 punti in decima posizione, mentre i granata con la sconfitta rimediata rimangono in sedicesima posizione con 21 punti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW