Connect with us

Per Lei Combattiamo

Corriere della Sera | La consacrazione di Acerbi, quando l’età non conta

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Francesco Acerbi ha dimostrato, non solo con la Lazio ma anche in Nazionale, che l’età non conta. Come riporta l’edizione odierna del Corriere della Sera, l’importante è saper pazientare e continuare a combattere. Francesco Acerbi lo sa, del resto è abituato a battaglie ben più importanti. E oggi, benché non più giovane, si gode tutto quanto: la Lazio che guarda in alto e lo ha eletto a punto di riferimento imprescindibile; la Nazionale finalmente conquistata dopo una lunga attesa. Raccogliere questa pioggia di soddisfazioni a 31 anni è appagante perfino più che avere tutto subito. Acerbi ha conquistato la Lazio, un anno fa, in poche partite. I tifosi hanno compreso subito che avevano davanti un combattente però ricco anche di qualità; uno insomma che si sarebbe fatto amare e sarebbe stato utilissimo alla squadra. E’ diventato subito uno dei leader del gruppo alla pari con Leiva e con Immobile. Un ruolo che nessuno gli ha attribuito, ma che si è ritagliato con la personalità, i comportamenti e il rendimento. Domani, contro la Spal, Francesco sarà di nuovo al centro della difesa. La consacrazione di Acerbi, però, non è arrivata nella Lazio, della quale è già padrone. È stata la nazionale a far capire – a lui e al resto del mondo – che questo ragazzone aveva compiuto un passo importante in avanti. In Finlandia, in una partita difficile e decisiva per la qualificazione, Mancini lo ha preferito a Romagnoli e lo ha affiancato a Bonucci. Un segnale che il difensore biancoceleste nemmeno si aspettava dopo le ultime decisioni del c.t., il quale nel 2019 non lo aveva mai convocato.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A | Rimonta dell’Udinese al Bentegodi

Published

on

 


L’ottava giornata di Serie A si chiude con la partita tra l’Hellas Verona e l’Udinese. Al Bentegodi la squadra di Cioffi si porta in vantaggio al minuto 23 con con una bella conclusione al volo di Doig. Nella ripresa arriva il gol del pareggio con Beto, ma nei minuti finali trova la rete Bijol che chiude il match. La partita finisce 1-2.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW