Connect with us

Per Lei Combattiamo

Morte Diabolik, via la panchina-altare dopo le lamentele. Il blitz dei vigili per la rimozione

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Le lamentele prima, l’incendio poi porteranno alla rimozione della panchina-altarino in onore di Diabolik, il capo ultras della Lazio ucciso ad agosto nel parco degli Acquedotti.  Dopo le numerose richieste dei cittadini al Gruppo della Polizia Locale, questa è stata la risposta: “interverremmo solo dopo avere concordato l’operazione con la Questura”.  Il timore è che la rimozione dell’altarino, ormai luogo di pellegrinaggio da parte degli ultras biancocelesti, possa trasformarsi in un pretesto per scintille e disordini dell’ordine pubblico. I caschi bianchi andranno scortati dagli agenti del commissariato. La decisione della rimozione è stata presa ed è, dunque, questione solo di ore, il tempo necessario perché il servizio venga organizzato.

LE MINACCE 

A spingere il Municipio a chiedere di togliere altarino e striscioni, sono state soprattutto le segnalazioni di alcuni podisti che, la settimana precedente, avevano denunciato di essere stati intimoriti da alcuni tifosi mentre si erano avvicinati alla seduta per fare dello stratching: «Qui non potete stare», è stato detto loro. Intento del Municipio è quello di restituire quest’angolo di parco tristemente noto alle cronache, alla libera fruizione dei cittadini. Del resto la presenza della panchina-simulacro aveva subito sollevato un certo sdegno nel quartiere.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Massimo Maestrelli e la Curva intitolata a papà Tommaso: “Chiamale se vuoi… Emozioni” | FOTO

Published

on

 


Oltre al successo della Lazio contro lo Spezia per 4-0, la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia biancoceleste. Prima del match contro i liguri, è stata intitolata ufficialmente la Curva Sud a Tommaso Maestrelli, allenatore della Lazio vincitrice del primo Scudetto. Al taglio del nastro, oltre al Presidente della Lazio Claudio Lotito, era presente anche il figlio di Tommaso, Massimo Maestrelli, che ha ricevuto un targa commemorativa.

Questa mattina, lo stesso Massimo, ha ricordato la giornata di ieri attraverso Instagram. L’immagine pubblicata è accompagnata dal messaggio in ricordo di papà Tommaso: “E chiamale se vuoi… Emozioni, Babbo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max (@max_mauri)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW