Connect with us

Per Lei Combattiamo

L’ANGOLO DEL TIFOSO | Angela: “La Lazio non ti delude, ti emoziona”

silviaaldi@libero.it'

Published

on

 


Anche questo lunedì torna puntuale l’appuntamento con la rubrica “L’angolo del tifoso”, in cui i veri protagonisti siete voi. Oggi è il turno di Angela. Non sempre ci si appassiona di una squadra da bambini o grazie ai nostri padri o nonni. Delle volte accade che da piccoli vediamo tifare in casa squadre che non ci emozionano e troviamo la nostra identità calcistica e la nostra vera passione solo in età adulta. E’ proprio questo il caso di Angela. Tutta la sua famiglia tifa Inter e Catania, eppure lei non ha mai sentito sue queste due squadre. Si è innamorata della Lazio “da grande” e ce lo racconta in questa intervista.

Dove nasce la tua passione per la Lazio?

La mia passione per la Lazio nasce casualmente una domenica particolarmente importante per la stagione calcistica 2018/2019: il giorno del derby Lazio-Roma, vinto 3-0. Match meritatissimo. Fu la mia prima partita alo stadio e mi conquistò subito veder giocare atleti complici, grintosi e soprattutto leali con gli avversari“.

Qual è la partita che ti ha appassionato di più da tifosa? Quali sensazioni ed emozioni ricordi di quel giorno?

Ad oggi posso dire che mi hanno colpito due partite, la prima sicuramente è quel famoso derby vinto 3 a 0 il 2 marzo dello scorso anno, e, l’altra, la prima partita in casa di quest’anno, Lazio-Roma. Ho visto i calciatori pronti a mettercela tutta, cercando di non mollare mai  nonostante la sfortuna di quel giorno. La Lazio non molla mai, ce la mette tutta sempre. Ed è proprio questo che ti fa amare questa squadra. La Lazio non ti delude, ti emoziona“.

Vai sempre allo stadio?

Sì, vado sempre alle partite in casa. Quando mi è possibile seguo la squadra anche in trasferta. Quando non posso, cerco di non perdermi nessuna partita seguendola in Tv“.

Hai un rito scaramantico prima delle partite?

No, non ho un particolare rito scaramantico. Penso che quello che serve sia sempre avere un pensiero positivo prima delle gare“.

Tra i quattro gioielli della Lazio, Sergej, Correa, Luis Alberto e Immobile chi è il tuo preferito? Perché?

Al momento non ho una vera preferenza. Sicuramente la coordinazione e la grinta che mostra in campo Correa mi ha stupita“.

Cosa rappresenta per te Inzaghi?

Inzaghi per me rappresenta la forza e la grinta che portano in campo i nostri giocatori. E’ un grande uomo. Ha sempre dimostrato e trasmesso a noi tifosi il suo amore per la Lazio“.

Cosa significa per te essere della Lazio?

Tanti rispondono che non si spiega. Credo sia proprio così. La Lazio ti regala emozioni, riesce a farti dimenticare ogni altro pensiero. Per me la Lazio è spensieratezza, lealtà. E’ aver riscoperto un calcio pulito, ma, soprattutto la Lazio è una passione che ti esplode dentro e che tira fuori un solo pensiero: Forza Lazio sempre!“. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona-Lazio, Zaccagni: “Partita importante per noi, sarà dura. Tornare al Bentegodi una grande emozione”

Published

on

 


Domani pomeriggio, alle ore 18:30, tornerà in campo la Lazio. I biancocelesti, nel 21esimo turno di Serie A, saranno impegnati in casa dell’Hellas Verona. Per presentare il match del Bentegodi, l’esterno offensivo biancoceleste Mattia Zaccagni, nonché ex della sfida, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Queste le sue parole:

Si torna in campo dopo la gara con la Juventus: subito una chance per ripartire.

“Sarà una partita importante per noi, dobbiamo iniziare a guardare con attenzione la classifica. Dovremo entrare in campo con la voglia di vincere, ce la metteremo tutta per portare a casa i tre punti”.

Che avversario pensate di trovare?

“Conosciamo il Verona, riesce a mettere in difficoltà ogni avversario, sarà una partita dura, è una squadra in salute, quindi sarà un confronto ancor più complicato”.

Sarà la tua prima da ex al Bentegodi…

“Per me sarà una sfida particolare, sarà una grande emozione perché ritroverò tante persone che mi hanno fatto crescere calcisticamente, il Bentegodi è sempre stato per me uno stadio clamoroso che mi ha trattato bene e quindi, lo ripeto, sarà una grande emozione”.

Quanto cambia per te giocare nel tridente con Ciro o Felipe prima punta?

“Immobile è un calciatore che ci dà profondità, è un killer d’area. Felipe è un falso nove, si abbassa, viene a giocare e riusciamo a sfruttare gli spazi in verticale con gli altri due esterni. Sono due calciatori diversi”.

I numeri dicono che sei tra i migliori esterni della Serie A: quanto pensi a una nuova convocazione in Azzurro?

“La Nazionale è sempre stato un mio pallino in testa: è il sogno di tutti i bambini ma penso solo a far bene con la Lazio poi il resto arriverà di conseguenza”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW