Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio h14, la voce della sera

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Notizie, mercato, approfondimenti. La Redazione di LazioPress.it, ogni sera racconterà a voi lettori i fatti salienti della giornata biancoceleste, in modo da far rivivere in un sunto tutti gli argomenti principali.

Rabbia Lulic, manca mentalità

Difficile da mandare giù la sconfitta subita dalla Lazio ieri a Ferrara. I soliti errori, che ormai si ripetono da un anno, hanno permesso agli uomini di Leonardo Semplici di ribaltare il risultato. Dure le parole di Senad Lulic al termine della gara per  l’atteggiamento messo in campo dalla squadra nel secondo tempo.

Milinkovic e Correa buio totale

Il goal, vittoria, al 91′ di Kurtic ha portato in casa Lazio qualche critica verso gli uomini chiave, rei secondo molti addetti ai lavori di non aver disputato una gara sui soliti standard. Nel mirino sono finiti anche Sergej Milinković-Savić e Joaquín Correa. I due assi biancocelesti, sono entrati a mezz’ora dalla fine, ma nessuno dei due è riuscito a fare quella giocata che avrebbe permesso di portare a casa l’incontro. Svogliati e distratti sono finiti anche loro sul banco degli imputati.

Inzaghi fa ‘mea culpa’

Lazio prima raggiunta, poi rimontata. Un altro blackout della squadra biancoceleste, condito dai soliti errori tecnico-tattici che si ripetono da un anno. Inzaghi deluso dalla prestazione, ammette che la squadra ancora non può ritenersi pronta per essere considerata tra le più forti e, che c’è molto da lavorare per risolvere alcuni problemi.

Lazio, blackout totale a Ferrara

Un blackout quello visto ieri a Ferrara che riporta alla mente di molti tifosi altre gare del passato. La mancata gestione della palla nei momenti cardine, il piano tattico saltato completamente a venti minuti dalla fine e, qualche cambio discutibile da parte del tecnico Inzaghi hanno spianato la strada per la rimonta della Spal. Un duro colpo di autostima per i giocatori biancocelesti che giovedì, nella prima europea, contro il Cluj saranno chiamati al riscatto.

Formello, subito in campo!

Dopo la battuta di arresto di ieri a Ferrara contro la Spal, i biancocelesti si sono ritrovati subito questa mattina a Formello. Si sono rivisti in gruppo Luiz Felipe e Adekanye: il brasiliano torna da un problema alla caviglia sinistra, mentre l’ex Liverpool da un fastidio alla schiena. Presente anche Jordan Lukaku, nonostante sia stato escluso dalla lista Uefa. Vavro e Bastos che si candidano per una maglia da titolare, come Berisha e Cataldi a centrocampo. Sugli esterni possibile l’impiego di Jony a sinistra e di Lazzari a destra, vista la squalifica di Marusic. Possibile turno di riposo per Luis Alberto, con Milinkovic pronto a partire dall’inizio per rilanciarsi. In attacco la coppia più accreditata sembra essere quella formata da Correa e Caicedo.

LazioWomen, si parte con un pareggio

Prima partita di campionato per la Lazio Women di mister Seleman disputata contro la neo promossa San Marino Academy al C.S. Acquaviva. Gara che però sfortunatamente termina in pareggio per le aquilotte. Risultato di 2-2.

Cluj-Lazio, designazione arbitrale

Come riportato dalla Lazio sul proprio profilo Twitter, la partita contro il Cluj di giovedì è stata affidata a Daniel Stefanski (POL). Gli assistenti saranno Marcin Boniek (POL) e Dawid Igor Golis (POL). Il quarto uomo sarà Damian Sylwestrzak (POL).

D’Amico: “La partita della Lazio come quella della Juve”

L’ex bomber biancoceleste Vincenzo D’Amico, è intervenuto ai microfoni di Tmw Radio, per parlare dell’ultima giornata di campionato e ha rilasciato queste dichiarazioni: “Paragonerei la partita della Juventus a quella della Lazio. Dopo due ottime partite, in questo fine settimana grande passo indietro sul piano della tenacia e del coraggio. Ieri grande passo indietro della Lazio, mi ero fatto un’altra idea. Non hai mai tirato in porta”. 

Condò: “Due ex Lazio tra i 50 personaggio più importanti nella storia del calcio”

Il giornalista sportivo di Sky Sport, Paolo Condò, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per presentare il suo nuovo libro, “La storia del calcio in 50 ritratti”, dove racconta quelli che per lui sono stati i 50 personaggi più importanti della storia del calcio. Libro nel quale, sono presenti due ex biancocelesti. Ecco le parole del giornalista, rilasciate alla Radio Ufficiale del club biancoceleste: “Nel mio libro ho inserito due personaggi mitici del passato della Lazio. Uno è Miro Klose, capocannoniere assoluto dei campionati del mondo, che ha raggiunto il record proprio quando ha vinto il Mondiale. Il suo primato è di grandissima importanza. La cosa bella di Klose è che ha conseguito questo record, per cui ha dato tutto, facendo anche innamorare nel frattempo i tifosi biancocelesti. Non è andato a Roma solo per svernare. L’altro invece è Dino Zoff, grande ex allenatore e presidente della Lazio”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW