Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA LATIUM | Claudia Palombi: “Il calcio femminile sta crescendo. A chi mi ispiro? Immobile, guardo i suoi movimenti ad ogni partita”

Published

on

 


Durante la prima puntata di LATIUM, la trasmissione web-televisiva di Laziopress.it, è intervenuta Claudia Palombi, attaccante della Lazio Women, sorella di Simone Palombi e cresciuta nel settore giovanile biancoceleste: “Siamo molto emozionate per questa nuova stagione, vogliamo dimostrare sul campo tutto quello che stiamo mettendo a disposizione del mister: ci sta insegnando tanto, noi cerchiamo di apprendere al massimo i suoi insegnamenti. Per noi è tutto nuovo, perché lo staff è cambiato quasi completamente quest’anno quindi stiamo cercando di capire il gioco e la sua fluidità. Il Mister è bravo e ci insegna tanto, la squadra sta rispondendo bene e noi vogliamo vincere i primi tre punti. Contro il San Marino abbiamo fatto un passo falso, meritavamo la vittoria. Ci godiamo il momento e l’entusiasmo e la visibilità che ci viene data, lavorando al meglio per vincere.

Il calcio femminile grazie anche alla Juventus sta avendo maggiore visibilità, anche se Lotito va ringraziato perché è stato il primo a creare la squadra femminile. Per arrivare a qui c’è voluto tempo, questo movimento sta contando tanto anche ad alti livelli. Siamo ragazze che lavorano, cerchiamo di fare entrambe le cose al meglio. Lo ringraziamo perché sta facendo tanto per noi, che crediamo nella Lazio e vogliamo dimostrarlo in campo. Non ci siamo poste obiettivi in questa stagione, ma ci siamo guardate negli occhi il primo giorno di ritiro. Abbiamo capito che c’è tanta forza e tecnica, ci conosciamo da anni con le calciatrici, anche se giocavano in altre squadre. Noi vogliamo dare il massimo, essere unite e uscire dal campo dando il massimo per questa maglia. A chi mi ispiro? Sono tifosissima della Lazio: sono legata a Paolo Di Canio del passato e a Ciro Immobile attualmente. Lo seguo sempre ogni domenica, guardando i suoi movimenti per poter rifare almeno un briciolo di quel che fa lui.

Che sensazioni ha vestire questa maglia? E’ un’emozione indescrivibile, mi impegno ogni domenica per difendere questi colori. Papà ci ha sempre insegnato da piccoli a tifare una squadra, io ho avuto la fortuna di avere una famiglia laziale ed è una sensazione bellissima. Per Simone è una professione, quando esordì con la SPAL fu bellissimo. Difenderò questi colori il più lungo possibile. Che consigli mi dà? Lui è più dinamico, sa occupare gli spazi e attaccare la profondità. Lo guardo sempre, anche se lui non me ne dà tantissimi pur parlandoci tanto. Mi dice di attaccare più la profondità, mentre io gli dico di metterci più grinta.

Quale partita ricordo di più da calciatrice? Ce ne sono varie, quando giocavo con la Valente Roma (ora diventata As Roma), eravamo una squadra nuova, nessuna visibilità e tanti sacrifici. Ero Capitano e vincemmo 3 scudetti di seguito. Il momento più emozionante da tifosa? Il derby di Klose al 94′, persi il telefono mentre esultavo con la mia amica ma fu il momento più bello da tifosa. L’altro invece è la vittoria in Supercoppa con il gol di Murgia contro la Juventus”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Pellegrini in biancoceleste, il papà: “Ha voluto fortemente la Lazio, la tifiamo da sempre. Orgoglioso della sua scelta”

Published

on

 


Una scelta di cuore, zero pensieri al denaro: Luca Pellegrini ha voluto la Lazio, mettendo davanti allo stipendio l’ambizione di un bambino che sognava di giocare all’Olimpico. Il difensore classe ’99 è un nuovo giocatore biancoceleste. Il club laziale lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Il terzino sinistro ha iniziato la stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte ed è approdato nella Capitale, volenteroso di essere confermato a fine stagione.

Per commentare il passaggio di Luca in biancoceleste è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it il papà Mauro, che non nasconde l’emozione: “Il mio commento non può che essere di un entusiasmo infinito…. noi siamo una famiglia di laziali da sempre. Luca ha fatto un gesto d’amore incredibile nei confronti della Lazio. Ha rinunciato a molto da un punto di vista economico, io da genitore non posso che essere felice della scelta di mio figlio, dei valori e dei principi che ha messo prima dei suoi interessi economici. E non lo dico tanto per dire. La qualità della vita vale più di qualsiasi cifra. E per lui andare nella sua squadra del cuore è il massimo. Ora per lui sarà felicità pura giocare al calcio. Aggiungere altro è superfluo. Ha voluto fortissimamente la Lazio“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW