Connect with us

Rassegna Lazio

CdS | La Lazio ha bisogno del suo vero Tucu

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


L’avevamo tanto amato, elogiato, applaudito, il Tucu Correa. Così il Corriere dello Sport analizza il drastico calo del giovane biancoceleste. Oggi, aspettando di capire cosa gli sia successo, ci chiediamo che fine abbia fatto. E’ svanito dopo il derby. Dal 24 aprile al 2 settembre, da Milan-Lazio a Lazio-Roma non aveva fatto altro che stupire e impressionare lanciandosi in quelle volate senza respiro. In queste due ultime uscite di campionato e Europa League ci siamo accorti che il Tucu non è più lo stesso. Deve tornare in se stesso, nel suo io, e al centro della Lazio. Deve farlo per amor proprio e per amor di squadra. Correa era nel suo momento migliore, con grandi prospettive davanti, fresco di ritorno in nazionale, perno di una Lazio ambiziosa e con un rinnovo da firmare: adeguamento economico da 2 milioni e clausola da top player (70 e più milioni). Aveva tutto Correa e tutto gli riusciva. Adesso sta giocando la sua controfigura.

LA SCOSSA

Il Correa visto contro Spal e Cluj è stato irriconoscibile. Il Correa visto in estate, e poi contro Samp e Roma nelle prime due giornate, era incontrollabile. Inzaghi ha bisogno del miglior Tucu. La Lazio lo ha coccolato per tutto il mercato, gli ha promesso il rinnovo dopo l’exploit di Coppa Italia e attende, solo la sua fi rma, la società non s’è rimangiata la parola. Correa aveva trovato continuità, deve recuperarla.

IL PARMA

Correa prova a ripartire da Lazio-Parma. Ai gialloblù lo lega il ricordo dell’anno scorso: entrò in corsa al Tardini e segnò il suo secondo gol in campionato da laziale. Non era ancora un titolare, lo sarebbe diventato da dicembre in poi, dal varo del modulo “fantasia”. Il miglior Correa
s’è apprezzato solo da fine aprile, nel momento in cui è stato sferrato l’assalto alla Coppa Italia. Il gol al Milan l’aveva sbloccato. Il gol all’Atalanta l’aveva reso sfrenato. Si è scatenato per tutta l’estate e ha continuato a farlo fino al 2 settembre. Tutta la Lazio crede in lui e lo aspetta.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Calcio

TMW | Lazio, Immobile oggi ci prova. Senza di lui in campionato solo 6 vittorie su 20 gare

Published

on

 


Ieri sera, dopo l’impegno con l’Adidas e la presentazione al Vaticano della Partita della pace, Immobile si è sottoposto alla risonanza decisiva al bicipite femorale della coscia destra, dove prima di Italia-Inghilterra si era formato un edema. L’esito è stato confortevole, le speranze sono aumentate tanto che oggi è atteso addirittura in campo: forzerà, ma non troppo.

Inutile dire quanto Sarri speri nel recupero del proprio capitano, i numeri testimoniano il motivo. Senza Ciro, i numeri della Lazio registrano una flessione. Considerando tutte le competizioni, il centravanti azzurro ha saltato 33 partite dal 2016: 13 sconfitte, 10 pareggi, 10 vittorie il bilancio, che diventa più negativo se si tiene conto solo della Serie A (20 assenze, solo 6 vittorie).

Ma a Formello vogliono andarci con i piedi di piombo. L’idea è non rischiare Immobile nella prima gara di un lungo tour de force che porterà al mondiale (12 partite in poco più di un mese). Se non dovesse farcela, ecco Pedro o Felipe Anderson come finti centravanti, con Cancellieri pronto a subentrare. Ciro però non molla, come ha sempre fatto.

Tuttomercatoweb.com.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW