Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Se Ciro non segna la Lazio non vince

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


In questi giorni a Fromello si riflette molto. Alla Lazio mancano i gol di Ciro e su lui non segna nessun altro lo fa. Di tempo però non ne rimane molto, domenica ci sarà il Genoa e i biancocelesti devono farsi trovare pronti. A voler correggere il Ciro si fallisce il bersaglio. Così l’edizione odierna del Messaggero apre l’analisi sull’assenza di reti dei biancocelesti. Se, come dice Inzaghi, l’esclusione d’Immobile è una «scelta tecnica», è pure peggio l’intuizione nonché la risposta. Perché, senza di lui, la Lazio non segna. Nel fare l’analisi dell’ultima sconfitta, Simone punta tutto sulla mancanza di cattiveria sotto porta: difficile però segnare all’Inter se l’unica vera punta è rimasta in panchina. I soli successi sono arrivati con una doppietta d’Immobile alla prima giornata e la rete col Parma, un pari grazie a un suo assist a Luis Alberto con la Roma. Non è solo Ciro ad essere bloccatto, anche Correa è tornato una freccia di carta. Caicedo è stato bravo al Meazza, ma non ha mai tirato in porta come a Cluj e prima ancora a Ferrara. Inzaghi lo ha sostituito (non azzeccando il cambio) nella ripresa, ma al suo posto Ciro è entrato nervoso e con una controproducente rabbia.

LA LEZIONE

Inzaghi ha voluto dare una lezione alla squadra tenendo Immobile in panchina dopo la sostituzione non accettata contro il Parma. La scelta di Simone però non è stata vincente e la Lazio non può permetterselo, soprattutto in gare come quella di mercoledì a San Siro. Anche ad Immobile la panchina non è stata fatta passare come “punitiva” ma come scelta tecnica. La verità è che c’è il solito problema delle alternative mancanti. Così devi accontentarti solo di un Tucu che però non colpisce.  Aveva illuso tutti in estate con 14 reti, una dietro l’altra, e quella alla prima giornata. Correa invece rimane croce sotto porta. Semina il panico, ma poi non la mette mai dentro. Non è un caso che, a fine gara a San Siro, Inzaghi elogia Immobile e Caicedo in conferenza, su Correa non fiata.  L’anno scorso dopo Firenze Joaquin s’era dato una scossa. Ora ci ricasca, arriva in area, calcia sei volte al Meazza e non mira. È tra i 21 giocatori ad aver tirato almeno 20 volte in Europa, ma è anche fra gli unici 4 ad aver segnato solo 1 gol ancora. Ha sprecato almeno due chance davanti ad Handanovic: grave lo scavetto fuori misura, peggio il tiro al lato sull’uscita sbagliata del portiere nella ripresa. A Correa manca lucidità e freddezza, ecco perché ha una misera rete alla sesta gara giocata.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

GdS | Nuovi record e le semifinali. Il ritorno di Ciro carica la Lazio

Published

on

 


Stasera torna Ciro Immobile. Il capitano è pronto a indossare di nuovo la fascia al braccio e a riprendersi il suo posto da titolare al centro dell’attacco della Lazio. Ha recuperato di nuovo in tempo record dall’infortunio muscolare rimediato meno di 20 giorni fa a Reggio Emilia.

I minuti giocati contro la Fiorentina erano finalizzati alla partenza da titolare di questa sera. La sfida con la Juve per Ciro ha sempre un sapore speciale essendo lui cresciuto nelle giovanili bianconere prima di essere bocciato al momento del passaggio in prima squadra. Questa sera è una partita da dentro o fuori, quindi è vietato perdere e la presenza di Immobile è una garanzia. L’unica vittoria allo Stadium da parte della Lazio, datata 14 ottobre 2017, porta la sua firma avendo segnato una doppietta. Nel complesso sono 6 i gol segnati alla Juve: uno col Genoa e 5 con la Lazio.

Stasera Ciro proverà a ripetersi anche per riprendere la marcia verso i suoi record. Per ora ha messo a segno 190 gol con la Lazio e la quota 200 non è poi così lontana. Al momento si trova al primo posto nella classifica assoluta come miglior marcatore laziale, come in quella del campionato e delle coppe europee. Manca solo il primato della classifica marcatori di Coppa Italia: davanti a lui (12 gol) ci sono Giordano (18), Signori (17), Chinaglia e Tozzi (13).

Gazzetta dello Sport 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW