Connect with us

Per Lei Combattiamo

SERIE A – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sul Genoa

Published

on

 


Domani alle ore 15.00 la Lazio scenderà in campo per affrontare il Genoa. A pochi giorni dal primo turno infrasettimanale della stagione, le due compagini si sfideranno all’Olimpico per la sesta giornata di Serie A Tim. Reduci dalla sconfitta di misura rimediata in casa dell’Inter, i biancocelesti cercano riscatto tra le mura amiche. Un avvio di stagione altalenante per la squadra di Inzaghi, che vuole conferme e continuità. Buona prova a Milano, ma poca concretezza. Il mister chiede una squadra più cinica: serve alzare l’asticella fin da subito.

IL GENOA
La squadra guidata da Andreazzoli è a quota 5 punti, frutto dei due pareggi rimediati contro la Roma ed il Bologna, della vittoria contro la Fiorentina e delle due sconfitte, incassate rispettivamente contro Atalanta e Cagliari. Pareggio senza reti a Marassi mercoledì per i rossoblu (complice anche l’errore dal dischetto di Sansone) che hanno affrontato la squadra di Mihajlovic.

LA FORMAZIONE
Questo il probabile 11 del Genoa:

(3-5-2): I.Radu; Romero, C.Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Radovanovic, Schone, Barreca; Kouame, Pinamonti.

ALL.: Andreazzoli.

A DISP.: Jandrei, Marchetti, Goldaniga, Ankersen, El Yamiq, Biraschi, Pajac, Jagiello, Cassata, Pandev, Saponara, Favilli.

INDISPONIBILI: Sturaro.

LA STELLA
Il punto di riferimento dei grifoni è sicuramente Domenico Criscito. Dopo l’esordio in prima squadra proprio con i liguri, due brevissime parentesi alla Juventus e le 151 presenze con lo Zenit San Pietroburgo, il capitano è tornato a Genova. Diventato anche il rigorista della squadra, “Mimmo” è tra i migliori terzini sinistri italiani. Carismatico e trascinatore: personalità e tecnica a disposizione del Genoa.

IL PRECEDENTE
L’ultima sfida contro i rossoblu risale al 17 febbraio. In quell’occasione furono i genoani ad avere la meglio. A Marassi, la squadra guidata da Prandelli vince in rimonta. I biancocelesti passano in vantaggio grazie alla rete di Badelj nella prima frazione di gioco; Sanabria nella ripresa risponde al croato ed in extremis, il mancino di Criscito, con la gara giunta al penultimo minuto di recupero, regala i tre punti ai suoi.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW