Connect with us

Per Lei Combattiamo

Immobile: “Con l’Italia ho un debito: ho fatto tanti record con la Lazio, ora voglio farlo anche in Nazionale”

Published

on

 


In pausa dal campionato, il calcio continua con gli impegni delle Nazionali. Da Coverciano, Ciro Immobile ha parlato in conferenza stampa in vista degli impegni contro Grecia e Liechtestein. “L’alternanza fa comodo, così come la concorrenza fa bene sia ai calciatori che alla squadra. Con Belotti ho un rapporto speciale: facciamo un ruolo particolare, ma io e il Gallo per fortuna stiamo segnando di più. Lui due, io uno dopo tanto tempo. Mister Mancini ha detto bene: il dualismo è giusto in ogni ruolo. Noi siamo concentrati, poi se giocheremo due gare a testa oppure una io o una lui, l’importante è essere sereni e che la squadra vinca, perché ci sarà spazio per tutti.

Essere accostato ai grandi, come Aguero o Lewandowski, è un orgoglio. Ho sempre lavorato per raggiungere questi livelli, purtroppo sono mancato nelle situazioni che potevano farmi fare un salto in più. Con l’Italia ho un debito, spero di saldarlo e di fare qualcosa di importante sia sabato che, soprattutto, all’Europeo. Fare un gol all’Olimpico sarebbe bello, emozionante. E’ la prima volta, nell’amichevole con l’Argentina era infortunato: conosco i romani, ci daranno una grossa mano.

Cosa mi manca per il salto? Non è stata solo colpa mia non andare al Mondiale nell’anno dei 41 gol. E’ quel passettino che mi manca: in A faccio gol da tanti anni, sono stato capocannoniere in Europa League con la Lazio ma voglio fare qualche record in Nazionale.

L’anno giusto per la Lazio? Siamo partiti a rilento, ci manca continuità ed il passo che ci possa far stare con le grandi. E’ il campionato più difficile degli ultimi anni, non ci sono più squadre materasso o partite facili. Tutte vogliono dire la loro e lo stanno facendo bene: sono tre anni che lottiamo per la Champions e non la raggiungiamo, al di là della vittoria in Coppa Italia serve far meglio in campionato”.

Il litigio con Inzaghi? Se se ne parla ancora, significa che quello che ho dato in questi anni lo fa sembrare un comportamento strano. Ma c’è una spiegazione: avevo segnato e mi sentivo bene, ho sbagliato e non ho scuse. E’ una cosa che non si fa, ma bisogna capire il momento, la situazione del giocatore in campo. Mi metterò d’accordo col mister, magari lo rifacciamo, visto che da allora ho fatto quattro gol in una settimana.

Inchiesta UEFA sulla Lazio dopo il Rennes? Io e la società ci dissociamo, non so cosa sia successo. Ho letto qualcosa ma meno se ne parla, meglio è: vede la UEFA e decide, non voglio dar spazio io a cose che vanno condannate. Stiamo lottando per questa situazione e la Lazio farà la cosa migliore”. Lo riporta Tuttomercatoweb.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

GdS | Nuovi record e le semifinali. Il ritorno di Ciro carica la Lazio

Published

on

 


Stasera torna Ciro Immobile. Il capitano è pronto a indossare di nuovo la fascia al braccio e a riprendersi il suo posto da titolare al centro dell’attacco della Lazio. Ha recuperato di nuovo in tempo record dall’infortunio muscolare rimediato meno di 20 giorni fa a Reggio Emilia.

I minuti giocati contro la Fiorentina erano finalizzati alla partenza da titolare di questa sera. La sfida con la Juve per Ciro ha sempre un sapore speciale essendo lui cresciuto nelle giovanili bianconere prima di essere bocciato al momento del passaggio in prima squadra. Questa sera è una partita da dentro o fuori, quindi è vietato perdere e la presenza di Immobile è una garanzia. L’unica vittoria allo Stadium da parte della Lazio, datata 14 ottobre 2017, porta la sua firma avendo segnato una doppietta. Nel complesso sono 6 i gol segnati alla Juve: uno col Genoa e 5 con la Lazio.

Stasera Ciro proverà a ripetersi anche per riprendere la marcia verso i suoi record. Per ora ha messo a segno 190 gol con la Lazio e la quota 200 non è poi così lontana. Al momento si trova al primo posto nella classifica assoluta come miglior marcatore laziale, come in quella del campionato e delle coppe europee. Manca solo il primato della classifica marcatori di Coppa Italia: davanti a lui (12 gol) ci sono Giordano (18), Signori (17), Chinaglia e Tozzi (13).

Gazzetta dello Sport 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW