Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Lazio-Atalanta, la rivalità è di rigore

Published

on

 


Il pestone della discordia continua a fomentare le polemiche a tre giorni di distanza. Poco importa che pure il designatore Nicchi dia ragione alla Lazio sui rigori fischiati a Immobile da Rocchi: «Sino a una settimana fa era considerato il miglior arbitro italiano da tutti. Sia il primo che il secondo sono penalty sacrosanti. Non è compito nostro sindacare sulla forza del pestone e sui danni subiti. Bisogna conoscere il regolamento e le dissertazioni vanno fatte nelle opportune sedi. Altrimenti si crea solo discredito, ci devono dare una mano gli allenatori». Invece non si rassegna al pareggio Gasperini, anzi ci mette il carico alla vigilia della sfida col City: «Resto della mia idea, ho solo commentato un episodio di cui sono straconvinto. E ho sentito i commenti di tanta gente che ha giocato a calcio. Il comunicato della Lazio è demenziale, io non ho mai attaccato Immobile o Inzaghi. Ma adesso siamo pronti a giocare, non ci riguardano queste difese ad oltranza delle posizioni». A Gasperini ha immediatamente risposto la Lazio: «Opportuno evitare di proseguire su una polemica che, con il termine usato da Gasperini, demenziale, credo abbia raggiunto un livello assolutamente ingiustificabile».
NUOVO ESAME
Primo tempo da incubo, nel secondo il dolce risveglio. Si riparte dal film un po’ horror un po’ romantico per il prossimo esame tecnico. Anche Inzaghi ha vissuto due stati d’animo: dall’apocalisse e il definitivo tonfo, al 3 a 3 e l’esplosione di gioia al novantesimo. Per un attimo sembrava davvero che la squadra avesse iniziato a remargli contro, invece il suo discorso nello spogliatoio è stato recepito e ha prodotto un incredibile moto d’orgoglio. Simone ha ancora il controllo, ma ora deve dimostrare addirittura più coraggio. Premiare con le scelte il merito: ha riacciuffato il risultato gettando le riserve Cataldi e Patric in campo, Caicedo è entrato e ha recuperato la palla che ha portato al pareggio. Con le prestazioni tutti e tre si sono guadagnati più spazio. Per carità, in Europa ha sempre privilegiato il turnover, il tecnico, ma la terza partita del girone contro la capolista Celtic rappresenta già una sfida da fuori o dentro. Inzaghi ieri si è concentrato solo sul pacchetto difensivo, oggi partiranno le prove per il centrocampo e l’attacco. Out un acciaccato Luis Alberto, c’è ansia per le condizioni di Strakosha, ieri in Paideia: iperestensione del gomito. IlMessaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CdS| La Lazio ha vinto, in nome di Tommaso Maestrelli

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


La Lazio ha vinto, confermando il suo terzo posto in classifica a pari punti (17) con il Milan, una vittoria dedicata ad un simbolo che ha fatto la storia del club biancoceleste, Tommaso Maestrelli, al quale ieri è stata intitolata la Curva Sud (per le partite in casa della Lazio). Non manca l’emozione del figlio Massimo (premiato con una targa da Lotito sotto la Sud), presente allo stadio per celebrare il padre. Venerdì in Campidoglio si concluderanno i festeggiamenti per il centenario della nascita di Maestrelli. Forse non è un caso neanche il primo gol di Romagnoli, arrivato proprio in questo giorno tanto speciale, da laziale a laziale, la corsa sotto la Nord è stato un gesto liberatorio, un momento atteso, come se non avesse mai aspettato altro.

 

Immobile ha sbagliato il rigore nei primi minuti del match, i tifosi lo hanno incitato come se avesse segnato, questa è l’aria che si respira all’Olimpico. Terza vittoria consecutiva in campionato per la squadra di Sarri, è la prima volta con il Comandante il panchina. Fu Pioli l’ultimo allenatore a vincere tre partite consecutive senza subire gol, era il 2015. Milinkovic ha dato spettacolo, una bellezza per gli occhi di chi da fuori guarda. Il tutto condito da una doppietta. Provedel in questo inizio di campionato ha superato ogni aspettativa, ieri molto attento negli anticipi e nelle uscite, semplicità e concretezza, ecco gli aggettivi per descrivere il nuovo portiere della Lazio. Menzione speciale guadagnata da Mattia Zaccagni, in un momento di forma importante, il 20 biancoceleste corre tanto, aiuta la squadra, sforna assist e fa gol. Per concludere la giornata, Lotito ha poi organizzato un brindisi post partita per festeggiare la sua elezione a senatore con tutta la Lazio. Nel mentre Sarri si è goduto lo spettacolo dalla tribuna, per squalifica. Martusciello ha fatto un lavoro eccellente.

Corriere dello Sport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW