Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA MONTELLA – “Chiesa e Immobile simulatori? No sono solo scaltri”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 La Fiorentina si prepara ad ospitare la Lazio di Inzaghi. Nella sala stampa del “Franchi”, Vincenzo Montella dice la sua nella conferenza stampa, consuetudine della vigilia di una gara.

Possibilità di lottare per l’Europa?

“Siamo all’inizio di un nuovo percorso e un piazzamento o l’altro non cambierebbe nulla. Siamo in continua conoscenza, e anche per domani sono curioso. Forse qui siete abituati ad andare veloci… So che abbiamo fatto sei risultati utili e 12 punti con lo stesso modulo della Lazio, e quello mi interessa. Voglio vedere progressi contro una squadra fortissima, che da 10 anni supera sempre il primo turno d’Europa. Una squadra da Champions, che dispone di calciatori fortissimi. La Lazio è un bel test per misurarsi, non solo per il risultato, perché gioca insieme da anni ed è arrabbiata. Serve il massimo del livello agonistico, ma anche tecnico e tattico”.

I ragazzi sentono che si sta alzando il valore di questa Fiorentina?

“Penso di sì, e non solo dentro la squadra e nemmeno a Firenze. Anche fuori vedo che c’è più appeal. C’è una direzione e questo grazie a Commisso e al modo di lavorare suo e della società, oltre al connubio che c’è tra città e società. Anche Ribery è un personaggio che ci ha dato credito ma tutto dipende dalla palla se entra o no. E quindi anche da me”.

Cosa rappresentano i prossimi impegni tra voi, donne e Primavera?

“Voglio fare l’in bocca al lupo a Bigica per la Supercoppa Primavera, sarebbe una bella vittoria contro un avversario difficile. Le prossime 30 ore sono importanti per Commisso e la società, darebbero lustro. Sono ore importanti per il presidente”.

Che dire su Chiesa?

“Deve star tranquillo, sta facendo il suo. Ha potenzialità per fare meglio e può farlo, ci arriverà ma senza pressioni. Lasciamo lavorare serenamente questa squadra, con serietà”.

Sia Chiesa che Immobile sono stati accusati da Gasperini di cadere troppo facilmente…

“Sono giocatori scaltri, non furbi. Ce ne sono tanti, ma è un’abilità. E credo sia arrivato davvero il momento di dire basta a queste cose. Pensiamo ai nostri calciatori, agli altri ci penseranno gli allenatori avversari…”.

Le condizioni del gruppo?

“Stanno tutti bene, c’è qualche piccolo acciacchino ma è tutto rientrato”.

Come sta vedendo Castrovilli, in questo clamore? “Gaetano ha fatto la gavetta vera, i sacrifici con la famiglia. Quindi non può permettersi di perdere l’equilibrio. Ha voglia di lavorare e migliorare, e può farlo su varie situazioni. Spero continui così ma qualche calo ci può anche stare”.

Che impressioni sta dando Badelj fin qui?

“Se gioca sempre è perché mi piace e mi dà più garanzie di altri. A Milano ha giocato su livelli eccezionali e sono contento del suo apporto”.

Che strategie sul centravanti?

“C’è una strategia di gara, se poi abbiamo la supremazia allora possiamo giocare con l’attaccante di peso, come viene definito. Ma lunedì ho sentito dire di una partita non bella, e invece abbiamo fatto dieci tiri in porta contro uno degli avversari. Per me è giocare bene, così. Non sappiamo se col centravanti avremmo fatto allo stesso modo, ma è vero pure che due le ha fatte Vlahovic dopo che è entrato”.

Come valuta il pareggio di Brescia?

“Ho sentito dire anche che Napoli e Juve le vincono certe partite… E c’è un motivo se arrivano primi o secondi. Poi qualcuno perde anche i campionati per colpa di queste sfide. Ci sono i livelli, siamo in un percorso e dobbiamo crescere. Lunedì la squadra mi è piaciuta moltissimo, per la mentalità e nell’ultima mezz’ora. Una palla da dentro o fuori non può cambiare il mio giudizio. Vlahovic voleva fare gol ma ha dieci partite in Serie A e ci sta che soffra nei momenti decisivi rispetto a chi è più esperto. Ancora siamo un embrione, stiamo crescendo. Siamo in rampa di lancio, normale pagare qualcosa se gli altri sono lanciati da cinque anni”.

Possibile turnover visti i tanti impegni?

“Penso alla prossima e basta, ma so che poi dovrò cambiare. Sia per dare motivazione, sia per dare minutaggio. Questa volta dei cambi saranno molto probabili”.

Come affrontare la Lazio?

“Se cambi qualcosa, è molto più rischioso che non rispetto a quanto succede se lo fanno loro. Conoscono movimenti e variazioni”.

Qualche idea per scardinare la Lazio?

“Mi accontenterei di tirare altre dieci volte anche domani, lasciando un solo tiro agli avversari”.

Come sta Pedro? 0

“Sta migliorando. Lo porto con noi perché il suo rientro è vicino, ma ad oggi fisicamente è molto più avanti Vlahovic”. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

GdS | Lazio che succede? Rivoluzione a rilento: il centrocampo è un rebus

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio sta cambiando volto, anche se per il momento siamo ancora a metà rivoluzione. Gli acquisti ufficiali sono solo due e ci sono ancora delle caselle vuote, su tutte il portiere e i difensori centrali. Il rinnovamento, seppur a rilento, sta seguendo una linea ben precisa, quella del ringiovanimento. I due acquisti ufficiali di quest’anno sono infatti Marcos Antonio (casse 2000) e Cancellieri (classe 2002), i giocatori che stanno trattando a parte qualche eccezione sono tutti under25. L’obiettivo è quello di aprire un nuovo ciclo con l’obiettivo di garantire soddisfazioni nel medio-lungo termine. Tutto ruota attorno ai destini di Milinkovic e Luis Alberto: lo spagnolo sarebbe vicino al Siviglia in cambio di Oliver Torres e soldi.

Nelle prossime ore potrebbero esserci novità importanti. La Lazio, infatti, è vicinissima alle chiusure delle trattative per Vicario e Casale. Per il primo è stata alzata l’offerta da 12 a 13 milioni, per il secondo si può chiudere a 8 + bonus, arrivando quindi a 10.

Lo riporta La Gazzetta dello Sport. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW