Connect with us

Per Lei Combattiamo

Gabriele Paparelli: “Il ricordo di mio padre vive quotidianamente, il dolore non passa”

Published

on

 


Sono passati quasi quarant’anni da quel maledetto 28 ottobre 1979, ma il ricordo di Vincenzo Paparelli è sempre vivo nella mente di ogni tifoso laziale. A poco meno di quarantotto ore dal triste anniversario, ai microfoni di Lazio Style Channel è intervenuto il figlio Gabriele: ” Il ricordo vive quotidianamente, il dolore della morte di mio padre non passa anche dopo 40 anni. Sono contento del servizio prodotto da Sky su mio padre, è un bene. Forse sarebbe stato meglio se fosse stato fatto precedentemente, ma in ogni caso meglio tardi che mai. Avrei evitato di ascoltare alcuni cori e vedere brutte scritte su mio padre per le vie di Roma. Insieme a Matteo Marani, autore del servizio, abbiamo portato avanti un discorso importante e costruttivo narrando il momento e quegli anni di piombo. Agire è importante, in questi lunghi anni sono uscito allo scoperto provando a far capire la finalità di un incontro di calcio, ossia uno sfogo settimanale che non deve arrivare alla violenza. Non aspettavo altro che il momento di andare allo stadio, tra bambini giocavamo a calcio sotto la Curva, si tratta di altri tempi. Sarebbe il caso che ognuno faccia un passo indietro vivendo di nuovo delle emozioni autentiche”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona-Lazio, Zaccagni: “Partita importante per noi, sarà dura. Tornare al Bentegodi una grande emozione”

Published

on

 


Domani pomeriggio, alle ore 18:30, tornerà in campo la Lazio. I biancocelesti, nel 21esimo turno di Serie A, saranno impegnati in casa dell’Hellas Verona. Per presentare il match del Bentegodi, l’esterno offensivo biancoceleste Mattia Zaccagni, nonché ex della sfida, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Queste le sue parole:

Si torna in campo dopo la gara con la Juventus: subito una chance per ripartire.

“Sarà una partita importante per noi, dobbiamo iniziare a guardare con attenzione la classifica. Dovremo entrare in campo con la voglia di vincere, ce la metteremo tutta per portare a casa i tre punti”.

Che avversario pensate di trovare?

“Conosciamo il Verona, riesce a mettere in difficoltà ogni avversario, sarà una partita dura, è una squadra in salute, quindi sarà un confronto ancor più complicato”.

Sarà la tua prima da ex al Bentegodi…

“Per me sarà una sfida particolare, sarà una grande emozione perché ritroverò tante persone che mi hanno fatto crescere calcisticamente, il Bentegodi è sempre stato per me uno stadio clamoroso che mi ha trattato bene e quindi, lo ripeto, sarà una grande emozione”.

Quanto cambia per te giocare nel tridente con Ciro o Felipe prima punta?

“Immobile è un calciatore che ci dà profondità, è un killer d’area. Felipe è un falso nove, si abbassa, viene a giocare e riusciamo a sfruttare gli spazi in verticale con gli altri due esterni. Sono due calciatori diversi”.

I numeri dicono che sei tra i migliori esterni della Serie A: quanto pensi a una nuova convocazione in Azzurro?

“La Nazionale è sempre stato un mio pallino in testa: è il sogno di tutti i bambini ma penso solo a far bene con la Lazio poi il resto arriverà di conseguenza”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW