Connect with us

Per Lei Combattiamo

Inzaghi: “Gara importante e vittoria meritata, Immobile un leader. Var? Noi abbiamo dato lezioni due anni fa”

Published

on

 


La Lazio passa a Firenze, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi commenta così la vittoria del Franchi ai microfoni di Sky: “E’ stata una gara importante, vittoria meritata, abbiamo condotto la partita. Peccato per giovedì, ma i ragazzi sono stati bravi a preparare questa sfida in poco tempo, contro una Fiorentina forte ed organizzata, con un tifo caldo e con i viola provenienti da un ottimo momento. Stiamo lavorando sui nostri difetti, ma stasera ero tranquillo perchè ho visto la bella prestazione di Glasgow. Quando la squadra gioca così, fino a questo tempo abbiamo sbagliato due mezzi tempi con Atalanta e Bologna, ma la squadra crea ed è sul pezzo, tra pali e rigori sbagliati. Dobbiamo continuare così. Il rigore? Doveva calciarlo Immobile, anche Caicedo è un ottimo rigorista, ma Ciro ha preferito lasciare il rigore al compagno, riconoscendo il lavoro che svolge sempre l’ecuadoriano, anche quando subentra a gara in corso. Se soffriamo la velocità? Il Celtic gioca a ritmi altissimi, quella gara va raccontata ai figli per l’atmosfera importante che abbiamo trovato. Immobile? Non gli manca nulla per consacrarsi, ha battuto tutti i record alla Lazio ed è titolare in Nazionale: ha trovato la piena maturità, è generoso e spende molto; ieri aveva un problema al ginocchio, ma si è curato perchè non voleva mancare stasera, è un leader. Media bassa contro le big per Ciro? Due anni fa abbiamo vinto la Supercoppa con una sua doppietta e poi si è ripetuto anche allo Stadium“.

Il mister continua poi in conferenza stampa: “Partita importante e di carattere. Sul rigore ho chiamato Immobile, ma ha scelto Ciro di lasciarlo a Caicedo. Gli episodi? Già contro l’Atalanta non ne ho parlato. Con il Var noi abbiamo dato lezioni due anni fa. Guida e Mazzoleni sono due certezze, io ero tranquillo in campo anche quando da fuori ci dicevano che c’era il rigore sacrosanto per noi. I punti in classifica non ci rendono merito di quanto fatto vedere, ma alla lunga credo che i fatti ci daranno ragione. Quanto vale questa vittoria? Avevamo bisogno di una partita importante per muovere la classifica, ero tranquillo perchè vedo come si allenano i ragazzi, io mi faccio influenzare più dalle prestazioni che dai risultati“.

Per finire, l’analisi dell’allenatore ai microfoni di Lazio Style: “Vittoria meritata e voluta dai ragazzi. Il Torino? Non sarà semplice, conosciamo la squadra ed il tecnico, ma serve recuperare energie e forze. Le sostituzioni? Milinkovic aveva spesso tanto a Glasgow, Lulic era ammonito, Lukaku sta crescendo tanto di condizione, sono stati cambi fatti tranquillamente“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW