Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Massimo Boldi: “Cercasi giocatori per un Milan da cinepanettone. Sogno Ciro rossonero”

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Stadio San Siro, Milan-Lazio. Una partita ostica per i biancocelesti, ma anche per i rossoneri. Dopo un avvio di campionato non brillante per la squadra di Inzaghi e un avvio pessimo per gli uomini di Pioli, le due squadre domenica si affronteranno dopo che la Lazio ha rialzato la testa portando a casa due vittorie consecutive (Fiorentina e Torino) mentre il Milan è riuscito a vincere contro la Spal non giocando benissimo. Pioli VS Inzaghi, il primo che lasciò posto al secondo nel 2016 sulla panchina della Lazio. In vista di questo match è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it, l’attore e comico più amato di sempre, grande tifoso milanista, Massimo Boldi.

Come ha visto il Milan in questa ultima uscita di campionato contro la Spal?

“Ieri sera ero a San Siro. E’ stata una partita loffia senza colpi di scena, un Milan così come è oggi non è commentabile, Pioli mi pare faccia il possibile ma con risultati modesti. Il problema sono i giocatori che a parte Romagnoli e qualche altro non sono alla altezza del nome che portano. Faccio un esempio: come i cinepanettoni che ho fatto io in coppia con Christian, li rifai con attori più giovani ma sconosciuti e senza vis comica… che film sarebbero… uguale il Milan”.

Parlando di Lazio invece, gli uomini di Inzaghi si sono ripresi dopo un avvio non proprio brillante. Secondo lei a cosa può puntare questa squadra?

“Diciamo che è un po’ presto per trarre già delle conclusioni, bisognerà vedere se manterrà la costanza di queste ultime due partite. Adesso è quinta e credo che sicuramente manterrà questa posizione. Per la Champions non ne sono sicuro, sarà dura”.

Che partita si aspetta domenica?

“Sono quasi sicuro che finirà con un pareggio. Però non so come preparerà la gara il Mister Pioli. Non è ancora entrato nella mentalità del Milan, conosce bene il calcio ma per entrare bene in sintonia con l’ambiente Milan e con i giocatori due settimane non bastano”.

Secondo lei il Milan può puntare alto quest’anno, nonstante un avvio molto rallentato?

“Io già lo so, il Milan arriverà quarto e torneremo in Champions League”.

E’ stato giusto puntare su Pioli dopo l’esonero di Giampaolo?

“Sono convinto che la società abbia fatto bene a scegliere Stefano Pioli, anche se in tutta sincerità avrei ripreso ‘Ringhio’ perchè non aveva fatto male e dava la giusta carica e grinta ai giocatori”. 

Ultimamente si è parlato molto di VAR, lei come la vede? E’ una soluzione giusta?

“E’ stata introdotta questa nuova tecnologia che doveva correggere eventuali sviste dell’arbitro e non si deve sostituire ad esso. Ultimanente ci sono state molte polemiche che a mio avviso sono anche giustificate. In questi ultimi tempi trovo un calcio completamente ridimensionato, si sta snaturando il gioco del pallone. L’aggiunta continua di regole a questo sport mettono in difficolatà giocatori, società, tecnici e tifosi. Fosse per me il VAR lo terrei solo in caso di dubbi dell’arbitro, e non per sostituirsi alla responsabilità del direttore di gara”. 

Qual è il giocatore della Lazio che le piace di più e che teme per domenica?

“E’ Ciro Immobile, lo reputo un grande giocatore. Ho un piccolo sogno… Mi piacerebbe vederlo al Milan”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Pellegrini in biancoceleste, il papà: “Ha voluto fortemente la Lazio, la tifiamo da sempre. Orgoglioso della sua scelta”

Published

on

 


Una scelta di cuore, zero pensieri al denaro: Luca Pellegrini ha voluto la Lazio, mettendo davanti allo stipendio l’ambizione di un bambino che sognava di giocare all’Olimpico. Il difensore classe ’99 è un nuovo giocatore biancoceleste; il club laziale lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Il terzino sinistro ha iniziato la stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte ed è approdato nella Capitale, volenteroso di essere confermato a fine campionato.

Per commentare il passaggio di Luca in biancoceleste è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it il papà Mauro, che non nasconde l’emozione: “Il mio commento non può che essere di un entusiasmo infinito…. noi siamo una famiglia di laziali da sempre. Luca ha fatto un gesto d’amore incredibile nei confronti della Lazio. Ha rinunciato a molto da un punto di vista economico, io da genitore non posso che essere felice della scelta di mio figlio, dei valori e dei principi che ha messo prima dei suoi interessi economici. E non lo dico tanto per dire. La qualità della vita vale più di qualsiasi cifra. E per lui andare nella sua squadra del cuore è il massimo. Ora per lui sarà felicità pura giocare al calcio. Aggiungere altro è superfluo. Ha voluto fortissimamente la Lazio“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW