Connect with us

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Calvarese senza personalità e irritante. Troppi errori e pochi cartellini

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Triplice fischio a San Siro, la Lazio torna a vincere a Milano dopo 30 anni. Ottima sifda dei biancocelesti che partono male, ma poi le giocate dei fantastici 4 cambiano tutto. Pessima invece la gara per Calvarese, che non ha personalità nel gestire la partita. Fischia poco e non tira fuori i cartellini nel momento giusto. Irritante la sua guida che gli fa perdere completamente il controllo. Prima ammonizione che arriva quasi al termine del primo tempo, al 42′, ed è per Milinkovic-Savic. Nella ripresa primo giallo per i rossoneri, un po’ in ritardo, Calvarese ammonisce Duarte. Quest’ultimo è protagonista poi al 72′ di un fallo su Correa poco prima dell’area di rigore. La trattenuta c’è ma Calvarese non fischia. Errore che sarebbe costato il doppio giallo al difensore rossonero e quindi l’espulsione. Manca l’ammonizione anche per Bennacer, che anzi arriva ma troppo tardi, reo di aver travolto Lulic al 52′ che stava facendo ripartire la Lazio. Direzione pessima quella di Calvarese che manca di polso e personalità, la Lazio però vince lo stesso e dà un gran colpo alla classifica.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona-Lazio, Zaccagni: “Partita importante per noi, sarà dura. Tornare al Bentegodi una grande emozione”

Published

on

 


Domani pomeriggio, alle ore 18:30, tornerà in campo la Lazio. I biancocelesti, nel 21esimo turno di Serie A, saranno impegnati in casa dell’Hellas Verona. Per presentare il match del Bentegodi, l’esterno offensivo biancoceleste Mattia Zaccagni, nonché ex della sfida, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Queste le sue parole:

Si torna in campo dopo la gara con la Juventus: subito una chance per ripartire.

“Sarà una partita importante per noi, dobbiamo iniziare a guardare con attenzione la classifica. Dovremo entrare in campo con la voglia di vincere, ce la metteremo tutta per portare a casa i tre punti”.

Che avversario pensate di trovare?

“Conosciamo il Verona, riesce a mettere in difficoltà ogni avversario, sarà una partita dura, è una squadra in salute, quindi sarà un confronto ancor più complicato”.

Sarà la tua prima da ex al Bentegodi…

“Per me sarà una sfida particolare, sarà una grande emozione perché ritroverò tante persone che mi hanno fatto crescere calcisticamente, il Bentegodi è sempre stato per me uno stadio clamoroso che mi ha trattato bene e quindi, lo ripeto, sarà una grande emozione”.

Quanto cambia per te giocare nel tridente con Ciro o Felipe prima punta?

“Immobile è un calciatore che ci dà profondità, è un killer d’area. Felipe è un falso nove, si abbassa, viene a giocare e riusciamo a sfruttare gli spazi in verticale con gli altri due esterni. Sono due calciatori diversi”.

I numeri dicono che sei tra i migliori esterni della Serie A: quanto pensi a una nuova convocazione in Azzurro?

“La Nazionale è sempre stato un mio pallino in testa: è il sogno di tutti i bambini ma penso solo a far bene con la Lazio poi il resto arriverà di conseguenza”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW