Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lotito: “Potevo prendere la Lazio via tribunale, ho preferito mantenerne la Storia”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


In un aula gremita del Consiglio comunale di Rieti si è tenuto il convegno organizzato dalla Camera Civile di Rieti: “Diritto sportivo e antidoping”. Presente anche il Presidente della Lazio Claudio Lotito che, oltre ad una panoramica sul mondo calcio e intervenuto sull’argomento: “Modello di gestione ed etica in una società di calcio professionistica”. In merito alla sua esperienza alla guida della società biancoceleste, ha ripercorso le fasi più importanti che l’hanno portata ad essere quella che è oggi: “La Lazio, quando sono subentrato, aveva 550 milioni di debiti. Tante sono le soluzioni che con l’avvocato Gentile abbiamo dovuto trovare. Non abbiamo avuto bisogno di depauperare la società perchè abbiamo spostato il marchio nell’azienda di Claudio Lotito, ne ho trasferito contratti, attività e personale. Dopo ci siamo occupati dello sviluppo di altri settori che non erano fino a quel momento presenti, come la televisione, la radio, la rivista, la catena di negozi. Senza artifizi o raggiri abbiamo costituito utili sempre crescenti. Quando una società di calcio fallisce significa eliminare un mondo di passioni. Il modo più semplice era quello di prendere la Lazio via Tribunale: ho preferito mantenerne la Storia e la matricola”.

Claudio Lotito è, inoltre, intervenuto su quello che era l’argomento centrale del dibattito; in merito al doping, ne ha illustrato un confronto interessante: “Il termine doping può racchiudere varie fattispecie; pensiamo alle plusvalenze false: sono una forma di doping amministrativo. E’ uno degli aspetti maggiormente deleteri del calcio, che ne mina il principio fondamentale che è quello di formazione: il calcio deve moralizzare. Tengo sempre a dire ai miei calciatori quanto bisogna essere campioni prima nella vita piuttosto che nel campo. Oggi manca il confronto, la condivisione. E in una società di calcio c’è condivisione di sentimenti comuni, tali da dare a chi la gestisce il dovere di tramandarne tradizioni e messaggi positivi. Il mondo dello sport ha una grande responsabilità all’interno di una società civile, e va tutelato. In un mondo dove a prevalere era l’interesse materiale, ho cercato di coniugare l’aspetto sportivo con quello culturale affinchè si potessero allenare insieme fisico e spirito di un atleta: in questo mi sono sentito come un padre di famiglia”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW