Connect with us

Europa League

UP & DOWN | I migliori e peggiori di Lazio-Celtic

Published

on

 


Dopo un’ottima settimana con tre vittorie in altrettante gare, è arrivato uno stop, e che stop. La Lazio aveva l’obbligo di vincere per alimentare le speranze di passare il girone di Europa League ma, dopo il vantaggio del solito Ciro Immobile, il Celtic rimonta il risultato, portandosi a casa i tre punti e la matematica qualificazione al prossimo turno. Il 2-1 finale nasce da un errore da parte di Berisha, ma tutta la squadra non ha reso come doveva. Ora serve un vero e proprio miracolo per passare il turno: obbligati a battere il Cluj in casa nella prossima partita, nell’ultimo turno bisogna fare bottino pieno anche in casa dello Stade Rennais ormai già eliminato, e sperare che in Romania, in Cluj-Celtic gli scozzesi, anche se già qualificati, portino a casa la vittoria. Tutto molto complicato. Prima della sosta c’è un’ultima gara, torna il campionato, e la Lazio affronterà il Lecce allo Stadio Olimpico di Roma, domenica alle 15:00. C’è bisogno di ripartire subito, vincere e convincere. Il giorno dopo ogni partita della Lazio, la redazione di LazioPress.it, indicherà i migliori ed i peggiori in campo.

I MIGLIORI

Lazzari 6,5

Ogni volta che viene pescato con i tempi giusti è un pericolo per la difesa scozzese ma i compagni non lo premiano con frequenza. Il vantaggio arriva da uno suo cross, ci prova anche dalla distanza.

Luis Alberto 6,5

Impatto positivo per lo spagnolo che sfiora il 2-1 trovando uno straordinario Forster a mano aperta.

Immobile 6

Il primo pallone lo butta in rete illudendo la Lazio. Col passare dei minuti si intestardisce alla ricerca della rete del raddoppio.

I PEGGIORI

Berisha 3

Se la Lazio è praticamente fuori dall’Europa League è causa di quello sciagurato passaggio sbagliato che spalanca al Celtic la strada per il gol vittoria.

Acerbi 5

Vederlo sbagliare non è cosa frequente e gli si può perdonare una serata storta anche se costa cara ciccando il pallone che arriva a Forrest per il pareggio. Non dà mai sicurezza al reparto rispetto al solito.

Milinkovic 5

Non sta attraversando il suo momento migliore. Per tentare un difficile quanto inutile controllo al limite dell’area, regala il pallone al Celtic da cui nasce il pareggio. E’ uno dei tanti errori fatti in novanta minuti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW