Connect with us

Per Lei Combattiamo

Man. City, il ricorso per il Fair Play Finanziario è inammissibile: motivazioni e scenari

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


“Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha emesso la sua decisione nell’ambito della procedura arbitrale tra Manchester City e UEFA in relazione all’appello presentato al TAS dal club inglese contro le decisioni emesse dalla Camera investigativa dell’UEFA Club Financial Control Body il 15 maggio 2019”, si legge nel comunicato. “L’appello era principalmente diretto contro la decisione presa dalla Camera investigativa della UEFA in merito alla presunta non conformità del Manchester City ai regolamenti UEFA sulle licenze per club e il Fair Play Finanziario. Nella sua decisione del 15 maggio 2019, la Camera investigativa aveva deciso di sottoporre la questione alla Camera arbitrale della camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB) e di raccomandare l’imposizione di una sanzione al club”.  Il gruppo di esperti del TAS ha stabilito che il ricorso del Manchester City è inammissibile, considerando che ‘Un ricorso contro la decisione di una federazione, associazione o ente sportivo può essere presentato al TAS se il ricorrente ha esaurito i rimedi legali disponibili prima all’appello, in conformità con gli statuti o i regolamenti di tale organo’. Nella fattispecie, la decisione presa dalla Camera investigativa di rinviare un caso alla Camera arbitrale non è definitiva e non può quindi essere impugnata direttamente al TAS”: con questo comunicato il Tribunale Arbitrale dello Sport ha reso note le motivazioni in merito alla decisione di rigettare perchè inammissibile il ricorso presentato dalla società inglese perchè venissero congelate le indagini Uefa in merito a presunte violazioni del Fair Play Finanziario. Ora il Manchester City, stando alla richiesta di raccomandazione di una sanzione per il club, rischia pesanti scenari che vanno da una multa al blocco del mercato, se non all’esclusione dalla prossima edizione di Champions League.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Immobile, c’è ansia: a rischio con lo Spezia

Published

on

 


foto Fraioli

Sale l’ansia per Ciro Immobile, anche se l’allarme rosso anche non sta suonando. Il bomber ieri non è risultato tra la lista dei convocati per la partita contro l’Inghilterra per una contrattura al bicipite femorale della coscia destra. L’infortunio potrebbe metterlo a rischio anche per la gara contro lo Spezia il 2 ottobre, anche se le sensazioni sono positive in quanto l’attaccante della Lazio non ha ancora lasciato il ritiro della Nazionale. Oggi si sottoporrà agli esami strumentali.

Era inevitabile che prima o poi Immobile si fermasse. Ha giocato per ora 775′ tra Campionato e Coppa, più di qualsiasi altro giocatore offensivo in Italia: in più, non c’è spazio per fermarsi e riprendersi. Ciro, però, è fondamentale. Da quando è stato acquistato nel 2016, non è mai successo che i biancocelesti siano riusciti a registrare un bilancio positivo tra vittorie e sconfitte nelle partite che l’attaccante ha saltato. Questo perché, oltre ad essere un giocatore che incide tantissimo, non ha una valida alternativa. In questo modo, non è sostituibile e Ciro continua ad accumulare fatica e a saltare partite.

foto Fraioli

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW