Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio h14, la voce della sera

silviaaldi@libero.it'

Published

on

 


Notizie, mercato, approfondimenti. La Redazione di LazioPress.it ogni sera racconterà a voi lettori i fatti salienti della giornata biancoceleste, per rivivere in pillole e titoli tutti gli argomenti principali della giornata Lazio.

Lucas Leiva: “Lazio in Champions e Liverpool campione, è l’anno giusto”

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ha intervistato il centrocampista biancoceleste per parlare non solo del passato ma anche del presente. Ecco le sue parole: “Il Liverpool sta andando fortissimo. La Lazio, dopo qualche assestamento, ha trovato il passo giusto. Il Liverpool meritava lo scudetto già l’anno scorso, anche se poi si è “consolato” con la Champions… Klopp sta facendo un lavoro incredibile. È stato bravissimo a calarsi bene in quell’ambiente così particolare. La Champions è il nostro obiettivo. In questo momento abbiamo una buona classifica, ma siamo solo all’inizio. Dobbiamo continuare così, evitare di perdere l’equilibrio quando arriveranno le difficoltà che inevitabilmente ci saranno. Europa League? Ci tenevamo molto e lo abbiamo dimostrato. Purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo certi errori. E siamo anche stati poco fortunati. Col Celtic abbiamo perso due volte all’ultimo minuto, col Cluj l’abbiamo buttata via noi. Sarebbe fantastico portare a casa la Supercoppa dopo la Coppa Italia di maggio. Per me sarebbe il terzo trofeo in poco più di due anni. Luis Alberto lo conoscevo dai tempi di Liverpool, ha piedi brasiliani, può ancora migliorare. Per Ciro parlano i numeri, pazzeschi. Correa è esploso, ma non è una sorpresa. Ha qualità notevoli, è migliorato anche nella testa. È completo, ha davvero tutto. Deve solo imparare a gestire meglio la pressione che ha addosso. Tutti si aspettano sempre da lui un rendimento altissimo. Con Milinkovic e Luis Alberto che sono centrocampisti offensivi devo stare più attento, avanzare di meno. Ma ci si sacrifica volentieri per il bene della squadra”.

Parolo e Lulic, a fine anno il rinnovo per i Senatori

Senad Lulic, il capitano, e Marco Parolo, il vice-capitano, sanno che a fine stagione la Lazio li convocherà per definire il loro futuro. Sono in scadenza a giugno ma hano ricevuto le giuste rassicurazioni. Lulic compirà 34 anni a gennaio, Parolo 35. Lulic, il capitano, eroe del 26 maggio, un monumento vivente, è a Roma dal 2011, a maggio gli anni saranno 9. Il capitano spera di centrare la Champions, potrebbe valere come spinta in più per aggiungere un record alla sua avventura laziale. Parolo è diventato una bandiera. E’ stato acquistato nel 2014, ha visto ridursi lo spazio in campo, non ha perso le motivazioni, è sempre considerato un titolare da Inzaghi. La società vuole andare avanti almeno per un altro anno poi si vedrà.

Under 15, un biancoceleste convocato dalla Nazionale italiana

Nuova convocazione internazionale per un tesserato del Settore Giovanile biancoceleste. Come riporta il sito ufficiale del club capitolino,  si tratta di Antonio Troise. Il calciatore della formazione Under 15 di Tommaso Rocchi è stato selezionato da Patrizia Panico, Commissario Tecnico della Nazionale italiana di categoria, in occasione del Torneo UEFA Under 15. L’Italia dal 22 al 26 novembre sfiderà le selezioni pari età di Portogallo, Spagna e Finlandia.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona-Lazio, Zaccagni: “Partita importante per noi, sarà dura. Tornare al Bentegodi una grande emozione”

Published

on

 


Domani pomeriggio, alle ore 18:30, tornerà in campo la Lazio. I biancocelesti, nel 21esimo turno di Serie A, saranno impegnati in casa dell’Hellas Verona. Per presentare il match del Bentegodi, l’esterno offensivo biancoceleste Mattia Zaccagni, nonché ex della sfida, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Queste le sue parole:

Si torna in campo dopo la gara con la Juventus: subito una chance per ripartire.

“Sarà una partita importante per noi, dobbiamo iniziare a guardare con attenzione la classifica. Dovremo entrare in campo con la voglia di vincere, ce la metteremo tutta per portare a casa i tre punti”.

Che avversario pensate di trovare?

“Conosciamo il Verona, riesce a mettere in difficoltà ogni avversario, sarà una partita dura, è una squadra in salute, quindi sarà un confronto ancor più complicato”.

Sarà la tua prima da ex al Bentegodi…

“Per me sarà una sfida particolare, sarà una grande emozione perché ritroverò tante persone che mi hanno fatto crescere calcisticamente, il Bentegodi è sempre stato per me uno stadio clamoroso che mi ha trattato bene e quindi, lo ripeto, sarà una grande emozione”.

Quanto cambia per te giocare nel tridente con Ciro o Felipe prima punta?

“Immobile è un calciatore che ci dà profondità, è un killer d’area. Felipe è un falso nove, si abbassa, viene a giocare e riusciamo a sfruttare gli spazi in verticale con gli altri due esterni. Sono due calciatori diversi”.

I numeri dicono che sei tra i migliori esterni della Serie A: quanto pensi a una nuova convocazione in Azzurro?

“La Nazionale è sempre stato un mio pallino in testa: è il sogno di tutti i bambini ma penso solo a far bene con la Lazio poi il resto arriverà di conseguenza”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW