Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Anno nuovo, vecchie maniere per CiroGol. Caicedo miglior attore non protagonista

Published

on

 


Strakosha 6 – Primo vero intervento ad inizio ripresa su un tentativo ravvicinato di Bisoli, prima si era visto solo per aver raccolto in rete il tiro di Balotelli del momentaneo 1-0.

Luiz Felipe 5 – Pesa sulla sua coscienza la rete di Balotelli che sblocca la gara, sbaglia completamente la marcatura sulla punta che gli sfila alle spalle e trafigge Strakosha. Deve una cena ai compagni che ribaltano la partita.

Acerbi 6,5 – Vederlo perdere la pazienza fa capire quando Balotelli sia insopportabile in campo. Ace risponde comunque a suo modo nonostante un Manganiello che lo ha punito anche per gli interventi più puliti.

Radu 6 – Prende un giallo e viene  richiamato in panchina, per un’ora aveva disputato una gara ordinata senza mai soffrire Torregrossa e Bisoli.

Dal 59′ Jony 5,5 – Qualche fallo di troppo, un giallo e troppi cross finiti sulla testa dei bresciani e non dei compagni.

Lazzari 6,5 – Ha il passo per mettere in difficoltà Mateju ma i compagni lo cercano poco con i giusti tempi. Per un’ora ci prova comunque con insistenza poi la squadra si intestardisce a giocare centralmente e l’ex Spal perde la verve.

Milinkovic 7 – La sensazione è che solo il serbo possa risolvere questa partita e difatti ogni pallone che gestisce in area avversaria diventa un pericolo come avviene nel recupero quando avvia la rete del sorpasso.

Parolo 6 – Si piazza davanti la difesa con l’obiettivo di far legna a favore dei compagni di reparto che devono offendere. Esce per ammonizione e salta anche la gara contro il Napoli essendo diffidato.

Dal 59′ Cataldi 6 – Non ha la brillantezza delle ultime uscite, si vede che in settimana non ha lavorato con continuità.

Correa 6 – Non è un allenamento a far comprendere un ruolo, l’argentino si applica ma soffre la doppia fase di gioco. Perde ingenuamente il pallone da cui nasce il vantaggio bresciano davanti la difesa, prova a riscattarsi quando affonda in velocità anche se con poca precisione al tiro.

Lulic 5,5 – Non può sempre incrociare il piatto sotto l’incrocio, ma ci va vicino nel primo tempo. Meno brillante del solito anche per merito di un Brescia che non lasciava varchi scoperti.

Dal 77′ Andre Anderson 5,5 – Paga un Manganiello eccessivamente fiscale che gli fischia tre falli in pochi istanti che lo intimoriscono. Sul finale si vede respingere da Joronen il colpo dell’1-3.

Caicedo 7,5 – Praticamente decide la partita da solo anche se non è il protagonista diretto. Si procura il rigore del pareggio con conseguente espulsione di Cistana e poi protegge palla in area dandola ad Immobile per il delirio finale.

Immobile 8 – Non poteva che essere Ciro ad aprire le danze nel 2020 e lo fa nel migliore dei modi. Con caparbietà avvia l’azione del rigore del pareggio che realizza con freddezza. Nella ripresa si fa vedere solo con un tiro inutile da trenta metri poi però con quel piattone nel recupero esplode la gioia.

 

All. Inzaghi 7 – Più forte delle assenze, più forte dei cambi stavolta non determinanti, più forte di un Brescia caparbio e coriaceo. Nona vittoria consecutiva e consapevolezza che la squadra ci crede fino all’ultimo istante.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CONFERENZA SARRI: “Siamo stati ordinati, in questo momento fatichiamo a trovare la giocata giusta. Su Pellegrini…”

Published

on

 


Al termine della sfida in casa della Juventus, persa dalla sua Lazio per 1-0, l’allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto anche in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale biancoceleste, al termine del match di Coppa Italia:

“La partita è stata interpretata in modo serio, siamo stati ordinati. Siamo in un momento in cui fatichiamo a trovare la giocata giusta in brillantezza nei metri decisivi del campo. Questa sera non abbiamo trovato spazi, sarebbe servita una giocata decisiva negli uno contro uno. L’errore sul gol della Juventus è stato di squadra, non di linea, è arrivato su una terza palla.

Non era facile perché la Juventus ci aspettava bassa, purtroppo il gol preso alla fine del primo tempo ha indirizzato la partita. Pellegrini? Vedremo, purtroppo a Torino abbiamo lavorato poco insieme. Luca è un terzino sinistro di buon piede, i tempi di inserimento dipenderanno da quanto tempo impiegherà a capire la nostra linea difensiva.

Marcos Antonio è un calciatore particolare, lo abbiamo preso quando c’erano idee tattiche diverse. Noi giochiamo con due interni offensivi e lui per caratteristiche non può coprire tanto campo, per questo lo possiamo sfruttare solo quando c’è chi può supportarlo. Maximiano finora è stato sfortunato, in passato una borsite gli ha impedito di allenarsi bene. Adesso sta meglio, vedremo se nelle prossime partite continueremo la sua alternanza con Provedel”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW