Connect with us

Per Lei Combattiamo

SERIE A – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sul Napoli

edoardo_00@hotmail.it'

Published

on

 


Si torna a casa, si torna all’Olimpico. Terminati i festeggiamenti per i 120 Anni di storia biancoceleste adesso è il tempo di ripartire subito. Sabato gli uomini di Inzaghi affronteranno il Napoli di Gattuso alle ore 18:00, una partita importantissima per i biancocelesti per la classifica e dimostrare la sua maturità.

IL NAPOLI – Non è mai decollata la stagione di questo Napoli, prima con Ancelotti in panchina le cose in campionato non giravano per il verso giusto. In Champions invece grandi prestazioni e grandi vittorie meritevoli anche del passaggio del turno. Esonerato Ancelotti ecco Ringhio’. Un allenatore ostico da affrontare che ha in mano una squadra dalle enormi capacità. I partenopei sono molto indietro in termini di classifica, ottava posizione a 24 punti, non proprio l’ideale per una squadra così.

LA FORMAZIONE (4-3-3) – Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.

LA STELLA – Lorenzo Insigne, capitano dei partenopei sempre nel vivo del gioco, quasi sempre impreciso. Spesso sul punto di fare la differenza, ma poi incapace di compiere la scelta giusta nel momento decisivo. A volte molto sfortunato in alcune circostanze quando però poi quell’errore peserà durante tutta la gara. Un giocatore che ora come ora manca molto di serenità, ma che sicuramente sabato potrà fare la differenza. E’ comunque uno dei giocatori fondamentali di questo Napoli e di Gattuso e se si accende diventa devastante.

IL PRECEDENTE – L’ultimo Lazio-Napoli all’Olimpico si è giocato nel 2018, la prima gara della stagione. La squadra di Inzaghi era partita molto bene con uno strepitoso Ciro Immobile che su lancio lungo di Acerbi era riuscito a liberarsi spostando la palla con il tacco e segnando un gol meraviglioso. Poi come spesso è accaduto alla Lazio dello scorso anno la concentrazione è venuta meno, i riflessi anche e il Napoli è uscito fuori imponendo il suo gioco e vincendo la gara grazie ai gol di Milik e Insigne.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW