Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | Immobile, Ronaldo, Lukaku: che «triello» per lo scudetto

Published

on

 


Lazio, la corsa al tricolore sarà decisa dalle prodezze dei tre bomber.

La corsa verso lo scudetto è anche una sfida tra grandi attaccanti: Immobile, Ronaldo, Lukaku. Uno dietro all’altro in base al numero di gol segnati, ovviamente: 25, 20, 17. Perché se li mettessimo in fila per l’ingaggio, oppure per la cifra che hanno pagato i loro club per acquistarli, allora l’ordine cambierebbe decisamente: Ronaldo è costato alla Juventus 100 milioni e ne guadagna 31 netti a stagione; per Lukaku l’Inter ha versato 75 milioni e gli ha fatto firmare un contratto da 7,5 milioni più bonus; Immobile è stato strappato dalla Lazio al Siviglia a 9,5 milioni scarsi, quasi una miseria, e porta a casa 3 milioni più bonus. Il merito di Ciro, finora, è stato proprio questo: sopravanzare attaccanti di spessore mondiale che viaggiano a cifre notevolmente superiori alle sue. Se continuerà a farlo, potrà dare alla squadra biancoceleste una spinta decisiva per raggiungere un obiettivo che sembrava folle immaginare fino a qualche settimana fa. La sfida (im)possibile della Lazio a Juventus e Inter parte anche da qui, dall’attaccante che sta viaggiando a medie gol mai viste e che mette in discussione addirittura il primato di reti segnate in un campionato a venti squadre: appartiene a Higuain che lo ha stabilito nel suo ultimo anno al Napoli arrivando a quota 36. Ha frenato appena un po’ in queste ultime partite, Immobile: non ha segnato nelle due gare più recenti, contro Verona e Parma, e in quattro incontri ha realizzato solo la doppietta alla Spal. Merito di squadre che si sono difese con grande attenzione – i veneti hanno una delle retroguardie meno battute del campionato, la migliore dopo le tre grandi –e forse anche colpa di una sua mancanza di precisione nelle rare occasioni che gli sono capitate. Dettagli in mezzo a una stagione fantastica, nella quale Immobile non ha contribuito all’esplosione della Lazio solo con i gol ma anche con la corsa, il lavoro, il sacrificio. E domenica sera potrà vendicare una delle poche brutte giornate del suo campionato, vissuta all’andata proprio contro l’Inter. Inzaghi lo aveva tenuto fuori per punire il suo clamoroso e inopportuno sfogo successivo alla sostituzione contro il Parma, la Lazio aveva incassato la seconda –e ultima – sconfitta del campionato. Ora arriva l’occasione per chiudere un cerchio: prendersi la rivincita su Lukaku (anche se a San Siro fu D’ambrosio a segnare il gol decisivo), completare un girone intero senza sconfitte, scavalcare l’Inter. Tutto in una notte. Immobile è pronto. CorriereDellaSera

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

10° SERIE B | Chievo Verona-Lazio Women 2-2 (7′ Proietti, 24′ Ferrato, 42′ Mascanzoni, 53′ Chatzinikolaou)

Published

on

 


🇮🇹 10° Serie B Femminile | ⚽ Chievo Verona-Lazio Women | 🗓️ 04/12/2022 |⌚ 14:30 | 🏟 Stadio Olivieri |📍 Verona | 📺 Eleven Sport | ⚖️ Santinelli | 🌥 10°


1′ PARTITI!

1′ Chievo Verona subito pericoloso in attacco

4′ Occasione per il Chievo Verona Women: Guidi nega il gol alle avversarie

7′ GOL LAZIO WOMEN: tiro a giro di Proietti che buca la rete

13′ Calcio di rigore per la Lazio Women: fallo in attacco su Noemi Visentin

14′ Errore dal dischetto da parte di Chatzinikolaou

17′ Traversa di Puglisi

24′ GOL CHIEVO VERONA: rete di Ferrato

31′ Fuorigioco di Chatzinikolaou

42′ GOL CHIEVO VERONA: rete di Mascanzoni

45′ Traversa di Castiello

45′ Tre minuti di recupero concessi dall’arbitro

45+3′ Termina qui il primo tempo

46′ Si riparte

53′ GOL LAZIO WOMEN: il pallonetto di Chatzinikolaou riporta la parità

62′ Doppio cambio Chievo Verona: Alborgetti e Puglisi, dentro Scuratti e Salaorni

68′ Cambio Lazio: fuori Proietti, dentro Fuhlendorff

70′ Cambio Chievo Verona: dentro Willis, fuori Massa

72′ Cambio Lazio Women: fuori Visentin, dentro Toniolo

77′ Doppio cambio Lazio: dentro Jansen e Vivirito, fuori Eriksen e Chatzinikolaou

80′ Cambio Chievo Verona: dentro Caneo, fuori Tardini

90′ Triplice fischio: termina qui la partita 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW