Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Lazio, Immobile e Jony hanno fame di rivincita

Published

on

 


Da San Siro a San Ciro si può chiudere un cerchio al rovescio. Diciotto risultati utili di seguito, risale proprio all’Inter l’ultimo ko biancoceleste in questo campionato. Non c’era Immobile dall’inizio in campo: la Lazio lo aveva punito dopo la scenata contro il Parma al momento del cambio. Adesso il bomber partenopeo vuole mettere dentro la rete che può valere il primo posto. Non segna dal 2 febbraio, doppietta nel 5 a 1 alla Spal con tanto di cucchiaio. Negli ultimi due turni è sembrato impreciso e affaticato. Non vi preoccupate, Ciro ha solo ripreso fiato. E conservato il gol più bello per il prossimo scontro scudetto. Non si è ancora perdonato d’essere entrato il 25 settembre a Milano nervoso, d’aver fallito all’85’ il centro del possibile uno a uno. Da allora Immobile ha sempre giocato dal primo minuto, non ha mai più saltato un turno e ha portato a 25 gol il suo bottino. Domenica vuole mettere il turbo da capocannoniere della Serie A e della Scarpa d’oro. Nell’ultima giornata al Tardini è stato comunque decisivo nel rimpallo fortuito del vantaggio, ma Immobile deve tornare a incidere il suo marchio. Al suo fianco ci sarà ancora Caicedo, abile a fargli da sponda e spesso pure a lanciarlo. Non è un caso che insieme siano al momento la coppia più prolifica (33 reti insieme) del continente europeo. Felipao ha firmato il suo ottavo sigillo (in carriera eguagliato lo stesso record dell’anno scorso), poi è stato sostituito nel secondo tempo.

RISCATTO
E’ entrato pure Caicedo in diffida per colpa di un giallo, ma Inzaghi ha pensato più a gestire le sue energie, con Correa reduce dall’infortunio. Al Tardini l’argentino è apparso fuori condizione, non è pronto ancora per giocare titolare. Coi suoi scatti, all’andata, nella prima mezz’ora era stato letale, ma si era anche divorato l’impossibile. Handanovic aveva fatto il resto con le sue parate. Potrebbe essere un segno del destino al rovescio persino l’assenza del portiere, anche se non tutti i presagi al momento sono a favore della formazione biancoceleste. Lulic rischia di nuovo di mancare, l’infortunio alla caviglia non è rientrato (atteso da un ulteriore controllo) e lui sente ancora un forte dolore. Jony potrebbe sostituirlo come a Parma, ma stavolta dovrà cancellare quel maledetto errore su D’Ambrosio in diagonale. Domenica lo spagnolo in qualche modo ha convinto, con Acerbi sulla fascia sinistra ha corso e crossato, adesso scalpita per la quarta da titolare (in tutto 19 presenze, comprese le 8 nelle coppe) in campionato. Sui piedi di Jony ci sono pochi dubbi ormai da tempo. E’ cresciuto da quella terribile caduta di San Siro e ora sogna il riscatto definitivo.

ALLARME
La rivincita di Jony si può consumare, ma a questo punto anche il rientro di Jordan Lukaku in panchina (ieri insieme a Parolo gestito) diventa fondamentale. Anche perché Acerbi tornerà al centro per contrastare il Romelu Lukaku, fratello maggiore di Jordan, e sul centro-sinistra rientrerà dalla squalifica Radu per aiutare Jony nelle sue lacune difensive. Dall’altra parte strafavorito Luiz Felipe, anche perché ieri a Formello s’è acceso un ulteriore allarme. Un intervento esagerato di Bastos ha fatto rientrare Patric anzitempo nello spogliatoio: per fortuna solo una botta, non dovrebbe trattarsi di un altro guaio. Ma adesso fate ogni scongiuro, oltre le preghiere a San Ciro. IlMessaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

10° SERIE B | Chievo Verona-Lazio Women 2-2 (7′ Proietti, 24′ Ferrato, 42′ Mascanzoni, 53′ Chatzinikolaou)

Published

on

 


🇮🇹 10° Serie B Femminile | ⚽ Chievo Verona-Lazio Women | 🗓️ 04/12/2022 |⌚ 14:30 | 🏟 Stadio Olivieri |📍 Verona | 📺 Eleven Sport | ⚖️ Santinelli | 🌥 10°


1′ PARTITI!

1′ Chievo Verona subito pericoloso in attacco

4′ Occasione per il Chievo Verona Women: Guidi nega il gol alle avversarie

7′ GOL LAZIO WOMEN: tiro a giro di Proietti che buca la rete

13′ Calcio di rigore per la Lazio Women: fallo in attacco su Noemi Visentin

14′ Errore dal dischetto da parte di Chatzinikolaou

17′ Traversa di Puglisi

24′ GOL CHIEVO VERONA: rete di Ferrato

31′ Fuorigioco di Chatzinikolaou

42′ GOL CHIEVO VERONA: rete di Mascanzoni

45′ Traversa di Castiello

45′ Tre minuti di recupero concessi dall’arbitro

45+3′ Termina qui il primo tempo

46′ Si riparte

53′ GOL LAZIO WOMEN: il pallonetto di Chatzinikolaou riporta la parità

62′ Doppio cambio Chievo Verona: Alborgetti e Puglisi, dentro Scuratti e Salaorni

68′ Cambio Lazio: fuori Proietti, dentro Fuhlendorff

70′ Cambio Chievo Verona: dentro Willis, fuori Massa

72′ Cambio Lazio Women: fuori Visentin, dentro Toniolo

77′ Doppio cambio Lazio: dentro Jansen e Vivirito, fuori Eriksen e Chatzinikolaou

80′ Cambio Chievo Verona: dentro Caneo, fuori Tardini

90′ Triplice fischio: termina qui la partita 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW