Connect with us

Per Lei Combattiamo

CorSera | La spinta dei 40mila per lanciare la Lazio in vetta alla classifica

Published

on

 


L’entusiasmo dilaga, l’attesa cresce. E i tifosi della Lazio corrono, perché la partita contro il Bologna è diventata un evento da non perdere. Oggi alle 15 ci saranno oltre 40mila spettatori per salutare Mihajlovic e sperare che non sia proprio lui, amato leader dell’ultimo scudetto, a frenare la corsa dei verso il primo posto. Ai 21.600 abbonati si aggiungeranno altri 20.000 tifosi, compresi gli emiliani per i quali non sono previste limitazioni sebbene si sia in epoca di Coronavirus e gli stadi del Nord siano chiusi. Non sarà comunque aperta la curva Sud, che quando gioca la Lazio diventa Maestrelli, perché non ci sarà necessità di dirottare nessuno in quel settore: la gente ha preso d’assalto la tribuna Tevere. Inzaghi ha lavorato sulla testa della Lazio anche in questa settimana. Non ha più timori sulla tenuta psicologica del gruppo, ma non abbassa la guardia: sa che, da qui al 24 maggio, ogni giocata può essere decisiva per disegnare la storia. A Genova ha avuto due conferme fondamentali: innanzitutto perché i biancocelesti non si sono sentiti appagati dalla vittoria contro l’Inter né si sono distratti per quel successo così importante; poi perché hanno saputo far fronte ad assenze di assoluto rilievo. Gli ultimi dubbi sono venuti meno, insomma, e non solo all’allenatore: anche il presidente Lotito si convince ogni giorno di più che la possibilità di prendersi lo scudetto sia concreta e continua a essere partecipe delle vicende dei giocatori. La Lazio arriva all’appuntamento con il possibile primo posto portandosi dietro qualche acciacco. Oltre a Lulic e Acerbi, defezioni già note, mancherà sicuramente Marusic: ha un affaticamento muscolare e ha saltato la rifinitura. Il forfait del montenegrino è molto pesante perché, in assenza di capitan Lulic, Inzaghi lo ritiene un elemento quasi indispensabile in quanto garantisce equilibrio e fisico sulle fasce. Non a caso è stato preferito a Lazzari sia a Parma che contro l’Inter e il Genoa. Stavolta invece l’allenatore dovrà giocoforza comporre una coppia di esterni molto offensivi e piuttosto leggeri: l’ex Spal a destra, Jony a sinistra. Una soluzione che non ritiene ideale e che non avrebbe mai utilizzato se gli eventi non lo avessero costretto. A partita in corso, invece, potrebbe tornare utile Lukaku, la cui situazione fisica non dà però certezze (ieri, ad esempio, non si è allenato). Nel caso in cui nascesse un’emergenza sulle fasce, verrà dirottato in quella posizione Patric, che comincerà la partita come difensore di centrodestra accanto a Luiz Felipe (preferito a Vavro) e a Radu. In avanti Correa partirà quasi sicuramente dall’inizio accanto a Immobile, mentre Caicedo andrà in panchina. CorriereDellaSera

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Provedel: “Importante la solidità dimostrata, dispiace non aver parato il gol”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il portiere della Lazio Ivan Porvedel ha commentato il pareggio maturato all’Olimpico contro la Fiorentina per 1-1.

Queste le sue parole:

La Fiorentina è una squadra forte, ha fatto una bella partita, è una squadra che ha molti punti in meno per quello che esprime, peccato non aver concretizzato qualche occasione per portare la vittoria a casa. L’hanno giocata a viso aperto, per me è importante la solidità dimostrata, cerco di fare sempre il mio meglio delle volte ci sono riuscito delle volte no, il percorso è di crescita. La Fiorentina pressava a uomo e  giocavano alti, per noi che giochiamo palla a terra il lavoro si è fatto più difficile per cercare di evitare i rischi, potevamo gestire qualche pallone, loro sono stati bravi. Dobbiamo fare  ancora meglio, per me la prestazione è positiva e la Fiorentina è stato un avversario molto difficile. Cambi? Io penso che gli ingressi siano stati positivi ma non dipende da chi entra, ma dallo spirito del collettivo. Mi dispiace non aver parato il gol”.

Queste le parole dell’estremo difensore in zona mista:

È stata una partita molto dura, loro sono una squadra forte, con molti punti in medo di quelli che meriterebbe secondo me. Sono venuti a fare una gara importante, peccato non essere riusciti ad allungare nuovamente le distanze, ma siamo stati solidi e questo è l’importante. Se le squadre ci lasciano gli spazi è più facile uscire, loro ci hanno pressato molto forte e gli spazi che hanno chiuso nella nostra area ce li hanno concessi più avanti. Per me la prestazione è da tenere, un punto da portare a casa anche se si poteva fare meglio. Lanci lunghi? Noi cerchiamo l’uscita da dietro, delle volte non si riesce e quindi se abbiamo gli spazi chiusi cerco la profondità“.

“Le proteste di Immobile per il recupero? Io non ho parlato con l’arbitro, per me sono cose che contano il giusto. Avrei preferito qualche minuto in più, però se hanno deciso così va bene. Guardando le occasioni in generale si poteva portare a casa la vittoria, non ci siamo riusciti. Poi per gli episodi finali è un punto guadagnato“.

Per me questa è un’esperienza molto positiva: ho avuto la fiducia della società che ha deciso di prendermi, io cerco solo di ripagarla nel quotidiano e in partita. In alcuni casi il mio contributo è stato sufficiente, in altri non sono riuscito ad essere perfetto. Penso faccia parte del percorso di crescita“.

Vedo il bicchiere mezzo pieno. Quello che forse ci era mancato nel tempo era la solidità. In alcuni casi, se non puoi vincere la partita non la devi perdere. Dopo prestazioni di un certo tipo non deve calare l’attenzione. Oggi non è successo. Bisogna dare anche merito agli avversari. Siamo in crescita“.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW