Connect with us

Per Lei Combattiamo

Oddo: “Con il Milan ho vinto tutto, ma con la Lazio ho giocato con calciatori incredibili”

Published

on

 


Durante la trasmissione #CasaSkySport, in onda su Sky Sport 24, è intervenuto Massimo Oddo: “Il mio erede sulla fascia destra? Di Lorenzo del Napoli è un difensore completo, capace sia di attaccare che difendere. Il Milan? C’è stato un cambio generazionale, sia tecnico che societario, quindi è stato doppiamente difficile. Un’altra questione complicata è questo poco feeling nel mercato tra la dirigenza italiana e quella inglese, ma il Milan ha tutti i mezzi per poter tornare come un tempo.

Se mi sono sentito meglio in rossonero o nella Lazio? Esperienze diverse, il Milan mi ha permesso di vincere tutto, a parte il Mondiale e una Coppa Italia quando ero a Roma. Però ho vissuto qualcosa in più con la Lazio perché fui l’ultimo acquisto dell’era Cragnotti, sono stato con giocatori incredibili e poi rischiare di retrocedere. Arrivammo successivamente quarti, la qualificazione la sento particolarmente mia. Più che i numeri conta il fatto che abbia vissuto sia la grande Lazio che quella ridimensionata.

La Lazio attuale? C’è da prendere esempio da loro, per come è arrivata a fare ciò che sta facendo quest’anno: il frutto di una programmazione da parte di una società che non ha il potere economico delle altre, ma che si è costruita da sola investendo sui propri calciatori, come ad esempio Milinkovic. Oltre alla scommessa in un giocatore giovane come Inzaghi, un modello da seguire per una programmazione vera e la creazione di un gruppo che ha lavorato in continuità”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Immobile oggi ci prova. Senza di lui in campionato solo 6 vittorie su 20 gare

Published

on

 


Ieri sera, dopo l’impegno con l’Adidas e la presentazione al Vaticano della Partita della pace, Immobile si è sottoposto alla risonanza decisiva al bicipite femorale della coscia destra, dove prima di Italia-Inghilterra si era formato un edema. L’esito è stato confortevole, le speranze sono aumentate tanto che oggi è atteso addirittura in campo: forzerà, ma non troppo.

Inutile dire quanto Sarri speri nel recupero del proprio capitano, i numeri testimoniano il motivo. Senza Ciro, i numeri della Lazio registrano una flessione. Considerando tutte le competizioni, il centravanti azzurro ha saltato 33 partite dal 2016: 13 sconfitte, 10 pareggi, 10 vittorie il bilancio, che diventa più negativo se si tiene conto solo della Serie A (20 assenze, solo 6 vittorie).

Ma a Formello vogliono andarci con i piedi di piombo. L’idea è non rischiare Immobile nella prima gara di un lungo tour de force che porterà al mondiale (12 partite in poco più di un mese). Se non dovesse farcela, ecco Pedro o Felipe Anderson come finti centravanti, con Cancellieri pronto a subentrare. Ciro però non molla, come ha sempre fatto.

Tuttomercatoweb.com.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW