Connect with us

Per Lei Combattiamo

Parolo: “Ritiro? Ci sto pensando, vorrei fare l’allenatore. Lazio? Forte legame, vincere la Coppa Italia è stato bellissimo”

Published

on

 


Il centrocampista della Lazio, Marco Parolo, ha rilasciato un’intervista a FantaMasterTv su Instagram: “Ritiro dal calcio? Ci sto pensando, l’età è quasi quella giusta. Mi piacerebbe rimanere in questo mondo, però staccandomi un pochino dalla routine giornaliera di allenamenti e partita. Ho una scuola calcio dove sono nato, a Gallarate. Non riesco a essere molto presente, ma quando mi è capitato di seguire i ragazzi, ho capito quanto sia bello trasmettere qualcosa ai giovani”.

Il Parma? Quella gialloblù è stata la prima maglia che ho indossato da bambino, mi piacevano i colori. Però quando ho cominciato a fare il calciatore sono sempre stato tifoso della squadra in cui ho giocato. Con la città di Roma c’è un legame forte: da piccolo ero milanista, ma adesso mi sento sicuramente più laziale. Il mio idolo d’infanzia è sempre stato Steven Gerrard, anche perché sapeva scivolare bene con le ginocchia quando esultava. Era un centrocampista completo, mi faceva impazzire. Speriamo riprenda presto il campionato, devo tra l’altro fare ancora il mio primo gol, mi manca poco per arrivare a 50. Nello spogliatoio cerco di mantenere un buon rapporto con tutti. Il più simpatico forse è Radu, spesso se ne esce con battute molto divertenti. Il nostro è uno spogliatoio dove ci si diverte parecchio. Incitiamo spesso Immobile a battere il record di gol di Higuain, così poi possiamo andare tutti insieme a festeggiare. Poi c’è il mister che sta dimostrando giorno dopo giorno il suo valore. E penso che il presidente Lotito negli anni abbia costruito qualcosa di incredibile, che ora sta portando a grandi risultati. Quale trofeo sento di più? Sicuramente la vittoria in Coppa Italia perché è stata frutto di un percorso durato tutta la stagione. La Supercoppa è una partita un po’ particolare, ma vincere la Coppa Italia all’Olimpico è stato bellissimo“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio onora la Memoria dei perseguitati della Shoah e delle vittime dell’odio

Published

on

 


Come riportato sul sito biancoceleste, la Lazio ricorda le vittime dell’Olocausto:
La Società Sportiva Lazio, Ente Morale, ricorda con commozione e onora la Memoria dei bambini, delle donne e degli uomini perseguitati della Shoah e vittime dell’odio. Non verranno mai dimenticati e continueremo a sentirli presenti, vivi, in ogni singolo istante, impegnandoci concretamente per dare luce alla Memoria e spegnere l’odio e la discriminazione in tutte le forme ottuse e violente in cui si manifestano ancora, ogni giorno“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW