Connect with us

Per Lei Combattiamo

Diaconale: “Riconoscimento ad honorem a Lotito per essere stato l’unico a prevedere la possibilità di riprendere il campionato”

Published

on

 


“I fatti hanno dimostrato che aveva ragione Agnelli e che fra tanti virologi professionisti l’unico che aveva previsto la possibilità di riprendere il campionato è stato il presidente della società biancoceleste Claudio Lotito” Così il portavoce della Lazio Arturo Diaconale sulla sua pagina ufficiale Facebook introduce il solito taccuino biancoceleste. Argomento della settimana è la ripresa del campionato e la delicata situazione che sta attraversando il calcio in Italia. In un editoriale su L’Opinione delle Libertà ha dichiarato: “Il calcio italiano riprende la sua corsa. Per chi si è battuto per impedire che si fermasse definitivamente provocando danni ciclopici all’intero settore è una grande soddisfazione. La vittoria, però, non è soltanto di tutti i numerosi fautori della ripartenza, ma dell’intero mondo dello sport più popolare nel nostro Paese. Che ora deve avere come nuovo obbiettivo la possibilità che i tifosi ripopolino in sicurezza gli spalti degli stadi quando, magari con il vaccino italo-inglese, saranno state trovate tutte le condizioni di tutela per la salute pubblica”. Continua: “Nel frattempo, però, mentre il virus auspicabilmente rallenterà ogni giorno la sua corsa, mi sia consentito di ammettere che la mia polemica dei giorni passati con il presidente delle Juventus Andrea Agnelli per le sue battute ironiche sulle competenze virologiche di Claudio Lotito è stata una forzatura compiuta solo in difesa della Lazio e del suo buon diritto di completare regolarmente il campionato. D’altronde i fatti hanno dimostrato che aveva ragione Agnelli e che fra tanti virologi professionisti l’unico che aveva previsto la possibilità di riprendere il campionato è stato il presidente della società biancoceleste Claudio Lotito e che, per questo, meriterebbe un riconoscimento ad honorem prima di quello sportivo a cui tutti i tifosi laziali fortemente e legittimamente aspirano!”

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW