Connect with us

Per Lei Combattiamo

Bollini: “Mi legano a questi colori grandi ricordi. Strakosha? Gli darei 10 e lode, ha un atletismo straordinario”

Published

on

 


Alberto Bollini, attuale allenatore della nazionale italiana Under-19, è stato il tecnico della Lazio Primavera. Intervenuto a Radio Incontro Olympia, l’ex tecnico biancoceleste ha ricordato i suoi anni nella Capitale, tra successi e la valorizzazione dei giovani che sono cresciuti sotto la sua gestione: “È una soddisfazione enorme vedere i ragazzi crescere e segnare. Il piacere è rivederli o avere feedback positivi, così come per esempio risentirli per qualche ricorrenza, come quella della vittoria del campionato Primavera: ha un valore per il titolo, ma anche perché molti di loro oggi sono protagonisti nei club”.

Sui ricordi legati alla Lazio in generale, invece, Bollini afferma: “Mi legano a questi colori grandi ricordi. Contano più i trofei o valorizzare i giovani? Entrambi. Alcune sconfitte lasciano l’amaro in bocca, ma avevamo un grande gruppo con grande compattezza: c’era qualità elevata, anche negli avversari, quindi alcune sconfitte rimangono comunque nei ricordi. Poi nell’anno 2013/2014 abbimo fatto bene in Primavera, successivamente sono passato in prima squadra con Reja: sono ricordi indimenticabili, un’esperienza bellissima”.

Tra i vari giovani che ha allenato spiccano i nomi di Keita e Tounkara. Ecco il suo pensiero sui due: “Il secondo correva più veloce, era ‘96 mentre l’altro ‘95. Gli abbiamo creato un aspetto culturale. Keita all’inizio non poteva giocare, abbiamo organizzato amichevoli per lui. Tounkara segnó anche un gol importante. Ma i ragazzi devono essere bravi e un po’ fortunati per emergere”.

Infine ha detto la sua su Strakosha, portiere della Primavera ai tempi di Bollini allenatore, ed ora numero uno inamovibile della Prima Squadra di Simone Inzaghi: “Non sono esperto di portieri, ma gli darei 10 e lode, ha un atletismo straordinario. L’impatto non è stato subito da top player, ma era in grande crescita. È tenace, ha grande testa, è stato bravo lui così come lo sono stati gli allenatori dei portieri. È arrivato in questo Olimpo, con grande merito di Tare”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW