Connect with us

Per Lei Combattiamo

Milano Finanza | La campagna acquisti della Lazio manda in rosso Lotito

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


L’intensa campagna acquisti e le ridotte plusvalenze dalle vendite di calciatori hanno mandato in rosso i conti di Lazio Events, cassaforte con cui Claudio Lotito controlla il 67% del club biancoceleste attraverso tre veicoli (Snam Lazio Sud, Linda e Bona Dea). Il bilancio consolidato si è chiuso con 123 milioni di ricavi, in calo dai 128 milioni dell’anno precedente e il gruppo è passato da un utile di 34,2 milioni a una perdita di 15,1 milioni. Va detto che in quel caso l’ultima riga del conto economico era stata sostenuta da plusvalenze sulle vendite di calciatori per 62,8 milioni, in particolare 29,2 milioni da Keita, 16,3 milioni da Biglia e 15,7 milioni da Hoedt. Nell’ultimo esercizio figurano invece solo 24 milioni di plusvalenze dalla vendita di Felipe Anderson al West Ham per 31 milioni, a fronte dei quasi 50 milioni spesi per aggiudicarsi Correa (15,3 milioni) e Acerbi (10,5 milioni). Sul calo dei ricavi pesano minori introiti esteri, in quanto “diversamente dalle stagioni precedenti non sono stati accantonati i ricavi maturati per la qualificazone alla prossima Europa League, in ossequio alle raccomandazioni della Figc”. Nel fatturato di periodo spiccano diritti tv per 81,6 milioni, ricavi per gare (10,8 milioni), sponsorizzazioni e royalties (20,7 milioni) e merchandising (1,5 milioni). L’amministratore unico Paolo Buzi nella relazione sulla gestione aggiunge che il capitale immobilizzato, pari a 266,8 milioni, è aumentato di 30,2 milioni per l’acquisto dei diritti. L’attivo circolante di 66 milioni è diminuito di 23,4 milioni per la flessione dei crediti e così il patrimonio netto da è sceso da 115 a 98,2 milioni. I debiti sono saliti da 122,4 a 126,2 milioni e la posizione finanziaria netta negativa è peggiorata da 75,4 a 84,8 milioni, causa i finanziamenti autoliquidanti ottenuti per garantire la flessibilità di cassa.

Milano Finanza

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Daniele Tosatti: “Forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli”

edo9923@hotmail.it'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Daniele Tosatti, figlio del celebre giornalista Giorgio Tosatti, ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio in merito alla prima giornata di campionato che vedrà contrapporsi le formazioni allenate da Sarri e Mihajlovic, aggiunge poi una nota sulla vicenda Luis Alberto, motivo primario di discussioni in queste ultime settimane di calciomercato. Di seguito le sue parole:

“C’è tanta curiosità su Lazio-Bologna, vedremo ballottaggi in difesa ma ci sarà una sana competizione per i 4 posti. L’interrogativo maggiore sarà sulla mediana di centrocampo. Vedremo chi la spunterà tra Cataldi e MarcosAntonio e tra Luis Alberto e Basic. Credo si vedrà il tridente classico con Pedro, Zaccagni e Immobile. In porta prevedo Maximiano. Il discorso della cessione di Luis Alberto viene da una sua richiesta, non da una questione tecnica, perchè è stato impegnato tanto da Sarri. Si tratta di un giocatore unico, è un fantasista, un regista tipico degli anni 90’ in un calcio tremendamente moderno e schematico. Vive lo stesso paradosso di Immobile che è il secondo bomber più prolifico d’Europa ma non ha mercato. La Lazio non ha l’obbligo di privarsene per motivi economici, ma meglio puntare su un altro giocatore tenendone un altro scontento in casa. Solo nello spogliatoio queste questioni si fanno. Ieri il Siviglia ha tesserato Isco, quindi credo sia difficile che i due giocatori convivano tatticamente. Gira sempre più la voce che Ilic arrivi a prescindere da Luis Alberto, che comunque dà un grandissimo apporto alla squadra. Io me lo terrei stretto, forse a qualcuno dà fastidio che la Lazio possa comprare senza vendere i suoi gioielli. Mi sembra riduttivo dire che non possa convivere con Marcos Antonio. Bologna? I 90 minuti di ieri in Coppa Italia potrebbero andare un po’ a sfavore degli uomini di Mihajlovic. Non li ho visti brillanti, si sono privati di buonissimi giocatori”. 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW