Connect with us

Per Lei Combattiamo

Dalla Bona: “Con questo tipo di campionato la Lazio è stata penalizzata. Stasera gara difficile per entrambe, sono chiamate al riscatto”

Published

on

 


Samuele Dalla Bona, ex centrocampista tra le altre del Lecce, è intervenuto a S.S.Lazio Agenzia Ufficiale.

La corsa scudetto è ancora aperta?
“La Lazio prima del lockdown era in forma e lanciata: aveva delle ottime possibilità di vincerlo visto che aveva già battuto due volte la Juventus. Adesso, con questo tipo di campionato dove si gioca ogni tre giorni, la squadra di Inzaghi è stata un po’ penalizzata, non è facile tornare ai ritmi che aveva prima dello stop. Mancano però alcune partite, quindi matematicamente può ancora succedere di tutto. Di certo Immobile e compagni dovranno vincere lo scontro diretto a Torino per lasciarsi aperto uno spiraglio”.

Che Lecce-Lazio ti aspetti questa sera?
“Una gara molto difficile per entrambe le squadre, chiamate al riscatto per centrare i proprio obiettivi. La Lazio per continuare a sognare e blindare la zona Champions League, il Lecce per inseguire una salvezza dove è ancora tutto aperto”.

I salentini possono salvarsi?
“La situazione è difficile, ma non impossibile. Mancano 8 gare alla fine, ci sono ancora punti pesanti in palio. Con una vittoria si può uscire dalla zona rossa, come ha fatto la Sampdoria con gli ultimi due successi di fila. Conservo grandi ricordi del mio periodo in Salento, spero che i giallorossi possano salvarsi”.

Il tuo Lecce dava spettacolo, era votato all’attacco.
“La mia annata in Puglia è stata stupenda, abbiamo fatto un bel campionato con Zeman e il presidente Quirico Semeraro (2004/2005, ndr), avremmo potuto conquistare anche qualche punto in più. Lecce è una bella città, con dei tifosi che ti danno una carica incredibile: è la piazza ideale per giocare a calcio”.

Questa sera sarà anche Liverani contro Inzaghi, due allenatori offensivi.
“Simone in queste stagioni è andato sempre migliorando, vincendo anche coppe importanti. Finalmente adesso si sono accorti tutti del suo grande valore. Mi piace anche Liverani, soprattutto per il tipo di gioco propositivo che ha avuto il coraggio di dare alla sua squadra”.

Da ex centrocampista, credi che Milinkovic-Savic e Luis Alberto abbiano raggiunto il massimo del proprio potenziale? 
“Sono due calciatori che ammiro molto. Non saprei dire però se abbiano raggiunto o meno il picco di crescita. Certamente parliamo di due centrocampisti con grandi qualità. Probabilmente, anche in base all’età, è Milinkovic-Savic quello che può centrare l’ultimo step per diventare ancora più decisivo”.

Cosa fai ora?
“Al momento sono fermo e guardo le partite da casa. Prima del lockdown andavo spesso a Londra (dove ha giocato 3 anni nel Chelsea, ndr), mentre quest’anno stavo seguendo con attenzione il lavoro di Conte all’Inter. Ho fatto la prima parte del patentino per allenare un anno fa, ma non mi ha entusiasmato. Al momento preferirei un ruolo nel calcio che però mi permetta di viaggiare, una cosa che mi manca molto. Vedremo cosa accadrà in futuro”.

sslazio.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

FORMELLO – Con lo Sturm Graz reclamano spazio Vecino e Pedro, due cambi anche in difesa – FOTO&VIDEO

Published

on

 


Se in campionato la Lazio sta dando dimostrazione di crescita, in Europa League la sfida di domani sera contro lo Sturm Graz ha tanto il sapore di prova del nove. La convincente vittoria iniziale contro il Feyenoord e la clamorosa debacle contro il Midtylland obbligano i biancocelesti a dover indirizzare il proprio cammino europeo. Sarri prosegue con la sua idea di turnazione ridotta proprio a testimonianza di quanto crede nella competizione europea, verranno gestite le energie all’interno dei novanta minuti ma non ci saranno troppi cambi rispetto alla vittoria in campionato contro lo Spezia. In difesa sarà rilanciato Gila al fianco di Romagnoli con Hysaj e Marusic sulle corsie laterali davanti Provedel. L’albanese prende per cui il posto di Lazzari reduce dall’infortunio e quindi rientra fra i calciatori attenzionati in questo momento delicato viste le tante partite all’orizzonte. In mezzo al campo viaggiano verso la conferma Milinkovic e Cataldi con Luis Alberto che partirà dalla panchina lasciando la maglia da titolare ad uno fra Vecino e Basic, l’uruguaiano è favorito sul croato che sembra aver perso posizioni nelle gerarchie del centrocampo. Da non escludere la sorpresa Marcos Antonio. Davanti turno di riposo per Zaccagni con il rilancio di Pedro dal primo minuto nel tridente completato da Immobile e Felipe Anderson. Il capitano biancoceleste sta bene e vuole riscattare la brutta prestazione in terra danese e il rigore fallito con i liguri in campionato. Aggregato in prima squadra anche il giovane Marinacci, terzino sinistro della Primavera di Sanderra mentre non si è allenato con i compagni Bertini.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW