Connect with us

Per Lei Combattiamo

Leggo | Lazio addio sogni scudetto, anche se la Juve cade con il Milan

Published

on

 


Addio sogni scudetto, anche se la Juve cade con il Milan 4-2 e resta a +7. La Lazio rimedia a Lecce la terza sconfitta nelle ultime cinque gare (prima del coivd erano state appena due le gare perse dai biancocelesti) e scrive la parola fine sulla rincorsa alla Juventus. In attesa che giochi la Roma impegnata oggi contro il Parma, alla squadra di Simone Inzaghi mancano ancora 4 punti per festeggiare la qualificazione in Champions, vero obiettivo stagionale come ha fatto sapere ieri Lulic. Gara dalle mille emozioni in avvio il Lecce trova subito il vantaggio con Mancosu ma ci pensa il Var a strozzare l’urlo in gol dei pugliesi, non passano 2′ che Caicedo porta in vantaggio i biancocelesti. Alla mezz’ora pareggio dei padroni di casa con Babacar nel finale Mancosu manda alle stelle un rigore concesso dal Var per un mani di Patric. Nella ripresa pronti-via il Lecce trova la rete del 2-1 con Lucioni che sfrutta uno svarione della difesa biancoceleste. La squadra di Inzaghi tenta un timida reazione ma solo nel finale va vicina al pareggio prima con Luiz Felipe e poi con Adekanie, nei minuti di recupero ingenuo Patric espulso per un morso a Donati.
A fine gara il tecnico Simone Inzaghi non cerca scuse: «Siamo arrivati dopo la sosta con dei problemi: all’inizio abbiamo lavorato bene poi nella settimana prima della gara contro l’Atalanta ci sono stati dei giocatori che si sono fermati e non riesco a far riposare chi dovrebbe. Purtroppo se perdi tre gare in due settimane e altrettante in una stagione vuol dire che c’è qualche problema». Non lo dice apertamente ma considera la lotta al capolinea: «Ai ragazzi dico grazie per le emozioni che mi hanno regalato in questi quattro anni. Avevamo fatto grandi cose prima della sosta poi ci sono state diverse situazioni che ci hanno penalizzato: ci sono ragazzi che sono costretti a fare gli straordinari e la stanchezza si inizia a fare sentire. In certe gare serve qualcosa in più ma andiamo avanti e cerchiamo di centrare la qualificazione in Champions». Sabato all’Olimpico arriva il Sassuolo, poi l’Udinese e lunedì 20 luglio il big match contro la Juventus che, a questo punto servirà solo per confermare di essere la bestia nera dei bianconeri. Leggo/ Enrico Sarzanini 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

FORMELLO – Con lo Sturm Graz reclamano spazio Vecino e Pedro, due cambi anche in difesa – FOTO&VIDEO

Published

on

 


Se in campionato la Lazio sta dando dimostrazione di crescita, in Europa League la sfida di domani sera contro lo Sturm Graz ha tanto il sapore di prova del nove. La convincente vittoria iniziale contro il Feyenoord e la clamorosa debacle contro il Midtylland obbligano i biancocelesti a dover indirizzare il proprio cammino europeo. Sarri prosegue con la sua idea di turnazione ridotta proprio a testimonianza di quanto crede nella competizione europea, verranno gestite le energie all’interno dei novanta minuti ma non ci saranno troppi cambi rispetto alla vittoria in campionato contro lo Spezia. In difesa sarà rilanciato Gila al fianco di Romagnoli con Hysaj e Marusic sulle corsie laterali davanti Provedel. L’albanese prende per cui il posto di Lazzari reduce dall’infortunio e quindi rientra fra i calciatori attenzionati in questo momento delicato viste le tante partite all’orizzonte. In mezzo al campo viaggiano verso la conferma Milinkovic e Cataldi con Luis Alberto che partirà dalla panchina lasciando la maglia da titolare ad uno fra Vecino e Basic, l’uruguaiano è favorito sul croato che sembra aver perso posizioni nelle gerarchie del centrocampo. Da non escludere la sorpresa Marcos Antonio. Davanti turno di riposo per Zaccagni con il rilancio di Pedro dal primo minuto nel tridente completato da Immobile e Felipe Anderson. Il capitano biancoceleste sta bene e vuole riscattare la brutta prestazione in terra danese e il rigore fallito con i liguri in campionato. Aggregato in prima squadra anche il giovane Marinacci, terzino sinistro della Primavera di Sanderra mentre non si è allenato con i compagni Bertini.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW